C.Ronaldo fa le bizze: “E’ vero, sono uno schiavo”

L’altro giorno Sepp Blatter, numero 1 della Fifa da tempo immemore, s’era così espresso circa la querelle Manchester-Cristiano Ronaldo-Real: “Sono sempre dalla parte dei calciatori, se vogliono andarsene è giusto che il club li lasci andare. Se un giocatore decide di giocare altrove, una soluzione si può sempre trovare. Anche perché, se non si sente


L’altro giorno Sepp Blatter, numero 1 della Fifa da tempo immemore, s’era così espresso circa la querelle Manchester-Cristiano Ronaldo-Real:

Sono sempre dalla parte dei calciatori, se vogliono andarsene è giusto che il club li lasci andare. Se un giocatore decide di giocare altrove, una soluzione si può sempre trovare. Anche perché, se non si sente più a proprio agio, non va bene né per il giocatore né per il club. Credo che, nei trasferimenti di oggi, ci sia una forma di schiavismo, comprandoli qui e là per poi rivenderli. Stiamo cercando di intervenire, perché dopo la legge Bosman i club hanno reagito con contratti più lunghi. Ma un giocatore dovrebbe essere libero di andarsene, pagando il proprio contratto

Il fenomeno portoghese, ringalluzzito da queste parole, ha rilasciato un’intervista al The Sun dove non ha lesinato bordate al suo attuale club, quei Red Devils che ha condotto a un incredibile double nella stagione appena conclusasi:

E’ vero, sono uno schiavo. Sono d’accordo con quanto ha detto Blatter. Ha assolutamente ragione. Ora devo aspettare e vedere, ma non so dove comincerò la stagione

In barba al suo contratto da 120mila sterline a settimana, noncurante di Sergio Ramos e la sua Nereida, voltando le spalle ai suoi tifosi all’Old Trafford, il lusitano pensa a un futuro lontano dall’Inghilterra. E soprattutto se la prende comoda dopo l’operazione alla caviglia: si parlava di due mesi di stop, lui invece asserisce che non toccherà il pallone prima di 60 giorni per poi tornare in campo fra 3 mesi circa. Tornato dalla paparazzata vacanza in Sardegna, se ne sta in Algarve per la sua laboriosa convalescenza.

Non più di una settimana fa l’As, noto quotidiano sportivo spagnolo, ha riportato il seguente virgolettato: “Non preoccupatevi, ci penso io” riferito alle parole che Ronaldo avrebbe detto alle merengues. Per buona pace di Sir Alex e della Gallardo…