Totti sprona la sua Roma: “Altri acquisti o è quarto posto”

Le lunghissime vacanze di Francesco Totti (Fotogallery) stanno per finire: domani la “sua” Roma inizierà ufficialmente la stagione 2008/09 e allora è tempo di fare il punto. Che squadra si riunirà domani per dare il via al ritiro pre-campionato? Al capitano giallorosso non tornano i conti: sistemata la difesa con Loria e Riise al posto


Le lunghissime vacanze di Francesco Totti (Fotogallery) stanno per finire: domani la “suaRoma inizierà ufficialmente la stagione 2008/09 e allora è tempo di fare il punto. Che squadra si riunirà domani per dare il via al ritiro pre-campionato? Al capitano giallorosso non tornano i conti: sistemata la difesa con Loria e Riise al posto dei vari Ferrari e Antunes (svincolato il primo, al Lecce il secondo), mantenuto il centrocampo con Aquilani ancora giallorosso e i vari De Rossi, Pizarro, Taddei e Perrotta punti fermi anche per la prossima stagione, che ne è dell’attacco? Va bene il riscatto completo di Vucinic, ma i capitolini hanno ceduto Mancini e Giuly

Ci servono Baptista e un esterno per essere all’altezza di Inter, Milan e Juve anche se il nostro obiettivo quest’anno è la finale di Champions League all’Olimpico perché è un treno che per la nostra generazione non passerà più

E’ questo il Totti-pensiero, espresso ai microfoni della Gazzetta dello Sport; ed effettivamente senza un paio di acquisti nel reparto avanzato questa Roma risulta ancora bella e incompiuta, come del resto nelle ultime stagioni in cui al bel gioco espresso non ha associato risultati importanti, escludendo i successi in Coppa Italia e Supercoppa. E’ indubbio che per quanto Spalletti cerchi di sfruttare al meglio le caratteristiche dei suoi centrocampisti, ormai è tempo di aggiungere peso e qualità anche in attacco: il solo Vucinic come punta vera e i perenni sacrifici del capitano in attacco non sono più oggettivamente cose su cui stare tranquilli.

Da Madrid perciò Pradé, che è volata nella capitale spagnola proprio ieri, cercherà di tornare coi giocatori richiesti da Totti: Julio Baptista, detto La Bestia, e un esterno. Drenthe? No, Marça oggi asserisce che l’esterno che vestirà il giallorosso quest’anno ha giocato al Vicente Calderon: José Antonio Reyes, ex Arsenal e Real Madrid che coi colchoneros non ha trovato gol e continuità come con i gunners e le merengues. Mentre per il succitato brasiliano, Baptista appunto, non sono solo voci più o meno fondate: il suo approdo sulle rive del Tevere pare sia ormai cosa fatta benché Herminio Menendez, procuratore del giocatore, mostra ancora prudenza. Ma Mijatovic, diesse del Real, non pensa ci siano ormai intoppi affinché la trattativa vada in porto.

Sarà contento Totti, che nella sua intervista fiume al giornale rosa ha anche parlato di Nazionale:

Con Lippi ho un grande rapporto, lo sento spesso e gli ho fatto i complimenti quando è tornato. Per ora penso a guarire bene ma se tra sei mesi o un anno non avrò problemi potremo affrontare il discorso del mio ritorno in azzurro

Con una stoccatina a Poulsen nel finale:

E’ facile parlare adesso, poteva venire il giorno dopo al processo e raccontare la verità. Non so se gli stringerò la mano, ci penserò quando sarà il momento

Ricordiamo che il danese ricevette uno sputo dal Pupone durante un Danimarca-Italia degli Europei 2004 e che lo stesso danese, nella conferenza stampa di presentazione da neo-juventino, si è detto disposto a stringergli la mano quando si incontreranno in campionato. La nuova stagione è davvero cominciata…

I Video di Calcioblog