Colpo della Samp: arriva il gioiellino uruguaiano Fornaroli

Sulle sue tracce c’era mezza Serie A: dal Bologna al Torino, dal Lecce al Palermo. E ancora Tottenham, PSV e persino il Real Madrid: alla fine Bruno Fornaroli ha scelto la Sampdoria. Ieri sera era a Genova insieme al suo procuratore Vincenzo D’Ippolito, cena con Beppe Marotta e definizione dei dettagli per il suo passaggio


Sulle sue tracce c’era mezza Serie A: dal Bologna al Torino, dal Lecce al Palermo. E ancora Tottenham, PSV e persino il Real Madrid: alla fine Bruno Fornaroli ha scelto la Sampdoria. Ieri sera era a Genova insieme al suo procuratore Vincenzo D’Ippolito, cena con Beppe Marotta e definizione dei dettagli per il suo passaggio in blucerchiato: col National di Montevideo pare sia tutto apposto, 3 milioni di euro per la comproprietà. Il 21enne attaccante, soprannominato “El Tuna“, formerà con Cassano una coppia davvero imprevedibile, brevilinea ma assolutamente tecnica.

Fornaroli infatti in patria è spesso associato a Pippo Inzaghi per la sua capacità di giocare sul filo del fuorigioco; in realtà il ragazzo pare anche più tecnico di SuperPippo, risultando ambidestro, ottimo nelle acrobazie e con una capacità di difendere il pallone sui generis. El Pais di Montevideo ha dato la notizia per prima, rimbalzata poi sui siti specializzati spagnoli e stamani anche sul sito dedicato a Fornaroli si legge: “Il giocatore parte per il suo nuovo club con l’okey dell’allenatore, Walter Mazzarri, e si unirà nelle prossime ore alla rosa che si allena nella località di Moena, conosciuta stazione sciistica italiana“.

Come detto è molto giovane, Bruno è nato il 7 settembre nel 1987, ma i tifosi del National lo hanno già amato molto: gol in campionato, ma anche in Libertadores e nei derby accesi contro il Penarol, l’altra squadra di Montevideo. E pensare che nelle giovanili del National Fornaroli era più fumo che arrosto e pare che da allora gli si appiccicò addosso il soprannome di “El Tuna”; poi l’esplosione improvvisa, saltò all’ultimo il suo prestito al Central Espanol e fu promosso in prima squadra con cui ha siglato in media un gol ogni due partite.

Ora il Ferraris, una opportunità ghiottissima per lui, sperando non si perda e non diventi una meteora del nostro calcio. Ma i ben informati assicurano che Fornaroli non fallirà. Per la felicità del popolo sampdoriano. Qui sotto potete farvi un’idea visionando un video in cui sono ritratti la maggior parte dei suoi gol.