Intercettazioni, indagini FIGC: se ne occuperà Borrelli.



E la casa delle libertà si lamenta. Si tratta dello stesso Borrelli che ha condotto per anni le indagini su mani puliti, uno dei nemici del Berlusca, una delle tante, forse troppe toghe rosse (?) . La scelta viene commentata in maniera antitetica da ogni dove. Ecco le parole del legale di Silvio Berlusconi nonchè ex presidente della commissione Giustizia della Camera Gaetano Pecorella:

"Se farà al calcio italiano quello che ha fatto alla politica, sarà la fine del calcio".

Il senatore di AN Alfredo Mantovano la butta sul sarcasmo:

"La risposta più adeguata all'intenzione manifestata dall'onorevole Berlusconi di tornare a fare il presidente del Milan. Certi rischi vanno scongiurati sul nascere".

Di contro le opinioni degli esponenti del centrosinistra:

"Finalmente una persona di garanzia, che permetterà l'imparzialità di giudizio - dice Di Pietro - e che non è affatto coinvolta in alcun tipo di conflitto d'interesse"

Alfonso Pecoraro Scanio:

"In una vicenda così complicata, l'esperienza di Francesco Saverio Borrelli potrà essere molto utile a fare chiarezza fino in fondo".

La politica nel calcio. Ma non doveva restarne fuori?

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: