Ancelotti infuriato coi suoi: “Non c’è nulla da salvare”

All’allenatore del Milan, Carlo Ancelotti non è andata proprio giù la pesantissima sconfitta (qui il Video) subita ieri dai rossoneri contro il Chelsea nella Russian Railway Cup di Mosca. Il tecnico dei milanesi ha manifestato tutta la sua amarezza in un’intervista alla Gazzetta Dello Sport, nella quale ha dichiarato: Si trattava di un’amichevole importante. La


All’allenatore del Milan, Carlo Ancelotti non è andata proprio giù la pesantissima sconfitta (qui il Video) subita ieri dai rossoneri contro il Chelsea nella Russian Railway Cup di Mosca. Il tecnico dei milanesi ha manifestato tutta la sua amarezza in un’intervista alla Gazzetta Dello Sport, nella quale ha dichiarato:

Si trattava di un’amichevole importante. La partita era già difficile, poi dopo il risultato di 3-0 nel giro di quindici minuti le cose si sono ulteriormente complicate. La brutta figura rimane, ma speriamo che le vacanze siano finite oggi. Non c’è nulla da salvare, piuttosto dobbiamo guardare avanti

aggiungendo poi, a proposito delle preoccupanti lacune difensive della squadra:

Il gioco in attacco non fa testo a causa delle numerose assenze, ma dobbiamo certamente lavorare sulla fase di difesa. Anche se rientrerà un giocatore importante come Nesta, non credo che lui da solo possa risolvere tutti i problemi. Sarà necessario che tutti siano più concentrati, più attenti, in modo da concedere meno. La mancanza degli attaccanti ci permetterà di lavorare sulla difesa che in questo momento è troppo lacunosa

proseguendo poi con una battuta sui portieri:

Dida giocherà la prossima amichevole, poi vedremo. C’è tempo per valutarli fino al 31 agosto, poi decideremo

e concludendo su Kakà, vittima di un infortunio del quale ancora non si conosce l’entità:

Non ci sono novità: il bollettino medico parlava di infiammazione, ma se non si sbilanciano i dottori certamente non mi sbilancio io.