Galliani: “Non possiamo permetterci queste figuracce, siamo i Campioni del Mondo”

Dopo il duro sfogo del tecnico Carlo Ancelotti, che aveva definito inacettabile la prestazione dei suoi nel match di Russian Railway Cup perso pesantamente contro gli inglesi del Chelsea, arriva anche la presa di posizione da parte dell’amministratore delegato del club milanese, Adriano Galliani. il dirigente rossonero ha infatti sostenuto in un’intervista rilasciata a Mediaset


Dopo il duro sfogo del tecnico Carlo Ancelotti, che aveva definito inacettabile la prestazione dei suoi nel match di Russian Railway Cup perso pesantamente contro gli inglesi del Chelsea, arriva anche la presa di posizione da parte dell’amministratore delegato del club milanese, Adriano Galliani. il dirigente rossonero ha infatti sostenuto in un’intervista rilasciata a Mediaset Premium:

Il Milan è la squadra campione del mondo in carica: ha il dovere di onorare tutti gli impegni e di non fare queste figuracce in giro per il mondo. La cosa che mi ha dato più fastidio? Mi ha turbato il risultato.

continuando:

Certo, quello di ieri è stato un Milan particolare con uno solo dei sei attaccanti di partenza, ma questo giustifica lo zero per quanto riguarda le reti segnate, un po’ meno i cinque gol subiti. E’ sicuramente un campanello d’allarme e tutti ci auguriamo che rimanga tale. Domattina parlerò con Ancelotti e faremo il punto della situazione. La partita di ieri è stata incomprensibile, vedremo di porre rimedio

ma escludendo in ogni caso che ci saranno interventi sul mercato:

Il Milan non insegue nessuno. Thiago Silva non è mai stato un nostro obiettivo. Paloschi rimane, mentre Simic può partire, se chiudiamo la trattativa con una squadra spagnola. La difesa? Invito ancora Ancelotti a provare Ambrosini nel ruolo di centrale, è una possibilità di cui abbiamo già parlato

e rassicurando infine i tifosi sulle condizioni del fuoriclasse brasiliano Kakà, il cui problema fisico sarebbe soltanto una tendinite.