Olimpiadi: Messi trascina l’Argentina, 2-1 alla Costa d’Avorio

Il fuoriclasse del Barcellona, Lionel Messi, a lungo al centro di una querelle tra il club catalano e la federazione Argentina, sulla quale ha dovuto intervenire addirittura il TAS, si è rivelato protagonista assoluto nel successo della nazionale albiceleste in questo primo incontro delle Olimpiadi 2008, disputato a Shanghai contro la Costa d’Avorio. La Pulce


Il fuoriclasse del Barcellona, Lionel Messi, a lungo al centro di una querelle tra il club catalano e la federazione Argentina, sulla quale ha dovuto intervenire addirittura il TAS, si è rivelato protagonista assoluto nel successo della nazionale albiceleste in questo primo incontro delle Olimpiadi 2008, disputato a Shanghai contro la Costa d’Avorio. La Pulce ha infatti segnato una rete, ma ha messo lo zampino anche sul gol decisivo dei suoi, arrivato a soli quattro minuti dalla fine ad opera di Acosta.

La nazionale argentina, favorita insieme al Brasile per la vittoria finale, non ha però entusiasmato, pur schierando in attacco il “trio delle meraviglie” Aguero-Lavezzi-Messi, del quale i primi due, soprattutto il napoletano, hanno offerto una prestazione sottotono. Dopo una prima frazione equilibrata i sudamericani sono passati in vantaggio al 43° con una rete del talento blaugrana su assist del “fuoriquota” Riquelme.

Nella ripresa però il pareggio degli Elefanti è arrivato quasi immediatamente grazie a un colpo di testa di Cissé su cross di Bagayoko. Dopo il gol degli ivoriani l’Argentina ha dovuto sudare le tradizionali sette camicie, riuscendo ad avere la meglio solo nel finale, quando il già citato Acosta ha appoggiato in porta un comodo tap-in su tiro di Messi, respinto dal portiere.

Negli altri incontri disputati oggi, 1-1 tra Australia e Serbia, le altre due squadre inserite nel gruppo degli argentini; stesso risultato per i padroni di casa della Cina contro la Nuova Zelanda e della Corea Del Sud con il Camerun (per il gruppo di cui fanno parte anche Azzurri) Pari a reti bianche tra Olanda e Nigeria, mentre gli USA prevalgono di misura (1-0) sul Giappone, vittima di una clamorosa papera del proprio estremo difensore.

Ultime notizie su Olimpiadi

Tutto su Olimpiadi →