Olimpiadi: un deludente Brasile supera il Belgio 1-0

Pato in azione

Non ha di certo impressionato il Brasile del fuoriquota e capitano Ronaldinho, del conteso Diego e dell'astro nascente Pato. All'esordio dei Giochi Olimpici, i verdeoro che, per bocca di Dinho, equiparano, per importanza, l'oro olimpico al titolo mondiale, faticano oltre ogni previsione per aver la meglio del modesto ma coriaceo Belgio.

La prima partita del Gruppo C, vede infatti, le due squadre equivalersi, con i rossoneri assolutamente impalpabili e gli europei combattivi quasi oltre il limite. Il Belgio resiste alla sterile supremazia sudamericana e anzi, va vicino al clamoroso vantaggio con Fellaini che sfiora il palo.

Un po' più vivace la ripresa, dove Pato riesce a sfiorare il vantaggio in un paio di occasioni prima che l'equilibrio si spezzi a motivo dell'espulsione del belga Kompany al 72esimo che, lasciando i suoi in dieci, spiana la strada alla Selecao che va in vantaggio con Hernanes sei minuti dopo.

Azione insistita in area belga, la palla arriva in area dove l'esterno di centrocampo, con una botta di sinistro, mette la palla all'incrocio dei pali. Il Belgio non ha nemmeno il tempo di riorganizzare le idee, che arriva il cartellino rosso per Fellaini che, di fatto, chiude la partita.

In nove contro undici, non c'è più storia e un Brasile piccolo piccolo, porta a casa i primi tre punti del Torneo. Ma se questo è il Brasile, non c'è di che aver paura.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: