Ucciso ad Aprilia il suocero di De Rossi


Lutto in famiglia per il centrocampista della Roma e della Nazionale, Daniele De Rossi. Lunedì sera, nei pressi di Aprilia, è stato infatti ritrovato morto il suocero del giocatore, Massimiliano Pisnoli, di 48 anni. Il cadavere del congiunto del calciatore, del quale non si avevano notizie da circa una settimana, è stato rinvenuto in avanzato stato di decomposizione, in una stradina sterrata nei pressi della stazione ferroviaria di Campoleone.

L'autopsia ha confermato che l'uomo è stato assassinato con due colpi di fucile, uno alle spalle e uno alla testa. Secondo gli inquirenti della procura di Latina si tratterebbe di un regolamento di conti, visto che Pisnoli aveva precedenti con la giustizia per furto ed era già in passato sfuggito ad un tentativo di omicidio da parte della malavita pontina.

De Rossi, ricevuta la notizia nella mattinata di ieri, non ha partecipato all'allenamento in programma con la squadra per stare vicino alla moglie Tamara, con il quale è sposato dal 2006 ed ha un figlia Gaia, di tre anni.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: