Hodgson, gaffe in metropolitana: rivela la convocazioni dell’Inghilterra, scuse a Ferdinand

Gaffe del ct dell’Inghilterra Roy Hodgson: nel rispondere ad alcune domande dei tifosi in metropolitana, ha rivelato che per Ferdinand non c’è più speranza di essere convocato in Nazionale. Oggi il Mirror ha riportato la notizia, il ct inglese ha smentito e si è scusato col giocatore dello United.

Se l’assenza di John Terry era cosa risaputa (il capitano del Chelsea ha detto addio alla Nazionale qualche giorno fa), che il rapporto tra il ct dell’Inghilterra e il difensore Rio Ferdinand fosse così incrinato poteva solo essere ipotizzato. Certo, già agli scorsi Europei non c’era stato spazio per il forte ed esperto difensore del Manchester United che d’altra parte negli ultimi due anni ha indossato in una sola occasione la maglia della Nazionale dei Tre Leoni; ma la gaffe in cui si è imbattuto Roy Hodgson, che ha oggi diramato le convocazioni per gli impegni di qualificazione mondiale contro San Marino e Polonia, ha aperto un mini caso in Terra d’Albione.

A Londra succede che un commissario tecnico decida di recarsi all’Emirates Stadium in metropolitana; niente di meglio dei mezzi pubblici per andare a vedere la partita di Champions League tra Arsenal e Olympiakos (nella foto insieme al tecnico dei Gunners Wenger proprio ieri). L’underground della City è sempre affollata e l’ex allenatore dell’Inter non è passato inosservato: domande, curiosità e chiacchiere, Hodgson ha risposto in maniera affabile. “Rio è nelle prossime convocazioni?” gli chiede un ragazzo, il Mirror riporta che il ct avrebbe risposto: “Devo dire che per lui è finita in nazionale, è arrivato alla fine della sua strada“. Oggi la notizia era in prima pagina sul tabloid inglese.

Così Hodgson, svegliatosi con questa grana, ha dovuto rettificare e chiedere scusa a Rio Ferdinand:

“Non ho detto che la carriera di Rio in Nazionale è finita. Ricordo di aver parlato con molta gente in metro e un ragazzo mi ha chiesto: ‘Rio è nelle prossime convocazioni?’ e penso di aver risposto ‘non credo’ ma non sono andato oltre. Ciò non toglie che ho sbagliato e chiedo scusa, credo che sia uno dei rischi di viaggiare in metro, che è il modo migliore per me di spostarmi a Londra, e parlare con la gente che mi fa delle domande. Magari questa è anche una lezione anche per coloro che mi incontreranno le prossime volte, che non si offendano se non risponderò a certe loro domande. Perché non ho convocato Ferdinand? Ci sono le stesse ragioni che c’erano prima e cioè che ci sono altri giocatori ma sicuramente non mi sognerei mai di dire a un calciatore che è arrivato a fine corsa in nazionale”.

Per la cronaca la difesa inglese scelta da Hodgson nel doppio impegno mondiale sarà così formata: Leighton Baines (Everton), Gary Cahill (Chelsea), Ashley Cole (Chelsea), Kieran Gibbs (Arsenal), Phil Jagielka (Everton), Glen Johnson (Liverpool), Joleon Lescott (Manchester City), Ryan Shawcross (Stoke City), Kyle Walker (Tottenham).

Foto | © TMNews