Capello ha deciso: sara Terry il capitano dell'Inghilterra

Dopo otto mesi di lunghe meditazioni finalmente Fabio Capello ha deciso chi sarà il capitano della sua Inghilterra, l'onore e l'onere spetterà al difensore John Terry. Al suo arrivo il tecnico di Pieris aveva detto che avrebbe "provato" ad assegnare l'ambito grado ai giocatori più rappresentativi e così si erano avvicendati Steven Gerrard, Rio Ferdinand, David Beckham e lo stesso Terry. Alla fine a spuntarla è stato proprio quest'ultimo che, tra l'altro ricopriva questo ruolo già nella passata, disastrosa, gestione di Steve McClaren.

Capello ha tenuto a precisare quanto sia stato difficile per lui arrivare a questa conclusione, tutti i giocatori candidati sono degli ottimi giocatori e avrebbero benissimo potuto guidare la nazionale inglese. La scelta è però caduta sul centrale del Chelsea grazie alle sue doti di leader carismatico e alla sua personalità. Non per questo Rio Ferdinand deve sentirsi bocciato, sarà lui infatti il vice di Terry pronto a rimpiazzarlo in caso di una sua assenza.

Dal canto suo il "Blues", classe '80 con alle spalle 44 presenze in nazionale di cui 14 con la fascia da capitano, si è detto felicissimo: "Sono rimasto scioccato alla notizia, voci di corridoio davano Rio Ferdinand come favorito e in più lui è stato protagonista di ottime prestazioni. Il fatto che il mondo mi ritenga degno di essere il capitano mi rende molto orgoglioso e rende questo momento davvero speciale. Ho 14 partite di esperienza da capitano e adesso il mio obiettivo è aiutare l'Inghilterra nella qualificazione per i prossimi mondiali".

Dopo l'annuncio Capello ne ha approfittato per ricordare che adesso comincia per la sua squadra una stagione lunga due anni in cui i suoi uomini dovranno giocare ogni partita come una finale. Per il momento l'esordio di Terry da capitano sarà nell'ultima amichevole di Wembley contro la Repubblica Ceca, dopo si inizierà a fare sul serio. Ricordiamo che l'Inghilterra nelle prime due partite di qualificazione dovrà incontrare Andorra e Croazia, a completare il Gruppo 6 ci sono inoltre Ucraina, Bielorussia e Kazakistan.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: