Olimpiadi, Medaglia di Bronzo per il Brasile: 3-0 al Belgio

Mai una medaglia olimpica è considerata di minor valore dai tifosi, quanto il “bronzo” nel Torneo di Calcio Olimpico per i brasiliani. Il metallo meno pregiato è il minimo sindacale quando ti chiami Brasile e indossi la maglia verde-oro. I sudamericani, umiliati dai rivali storici dell’Argentina in semifinale, hanno svolto il compitino, vincendo con un

di



Mai una medaglia olimpica è considerata di minor valore dai tifosi, quanto il “bronzo” nel Torneo di Calcio Olimpico per i brasiliani. Il metallo meno pregiato è il minimo sindacale quando ti chiami Brasile e indossi la maglia verde-oro. I sudamericani, umiliati dai rivali storici dell’Argentina in semifinale, hanno svolto il compitino, vincendo con un netto 3-0 la finale per il terzo posto olimpico, contro i giustizieri dell’Italia, il Belgio.

Il CT Dunga questa volta, pur confermando la bocciatura di Pato, non gli preferisce, come nell’ultima occasione, Rafael Sobis al fianco di Ronaldinho, bensì Jo, attaccante del Manchester City. Mossa azzeccata perchè quest’ultimo sarà autore di una doppietta. Ma ad aprire le marcature è stato il contesissimo (da club e Nazionale) Diego del Werder Brema, al 27esimo.

Partita tutt’altro che spettacolare, giocata a ritmi bassi, che ha visto la stella Dinho espreimersi a corrente alternata fino quasi a scomparire nella ripresa. Il raddoppio di Jo in chiusura di tempo ha, non solo chiuso la partita ma anche generato una melina brasiliana fischiata dal pubblico presente, poco propenso ad assecondare atteggiamenti nemici dello spettacolo.

Il Belgio è poca cosa anche se, fino al 2-0 ha provato a mettere in difficoltà gli avversari con le ripartenze che avevano giustiziato gli Azzurri. Come risultato, un paio di pericoli davanti alla porta brasiliana e poco altro. Il secondo goal ha spento ogni velleità belga.

La ripresa è stata soporifera, con il classico possesso palla brasiliano che ha dato l’impressione di non volerci nemmeno provare ad accelerare. Di certo la squadra di Dunga ha ben poco a che fare con il calcio-samba che ha fatto innamorare il mondo di questo sport. Nel finale,quando nessuno più ci sperava, Jo concede il bis personale, fissando il risultato sul 3-0.

Medaglia di Bronzo quindi, come nel 1996 ad Atlanta. Allora fu 5-0 al Portogallo. Anche allora fu considerata una delusione, come oggi. Anche allora la finale per l’Oro fu Argentina-Nigeria, in programma domani alle 6 del mattino, ora italiana.

Ultime notizie su Olimpiadi

Tutto su Olimpiadi →