Coppa Italia, terzo turno: ko per Lecce, Chievo e Palermo

Quattordici delle sedici partite del terzo turno di Coppa Italia sono passate in archivio con qualche sorpresa, gocce di sudore di troppo e un infortunio abbastanza grave. Iniziamo da quest'ultimo, partita Lazio-Benevento 5-1: facile la vittoria dei biancocelesti grazie alle reti di Pandev (2), Meghni, Mauri e un'autorete, ma in uno scontro di gioco con Carrizo, il neo-acquisto dei giallorossi Evacuo ha rimediato la rottura composta di tibia e perone, per lui almeno tre mesi di stop. Di fronte a questo spiacevole episodio appaiono non poi così gravi le sconfitte delle tre compagini di Serie A che hanno già salutato la competizione.

Il Lecce ha perso in casa contro la Salernitana: 0-1 con gol di Di Napoli nella ripresa e clamoroso errore sottoporta di Ariatti nel finale. Sconfitta anche del Palermo al Barbera, col Ravenna corsaro grazie a una doppietta di Succi (inutile il gol di Cavani); e ko inaspettato finanche del Chievo di Iachini, giustiziato dal Padova (come il Ravenna in Prima Divisione) da un super-Varricchio, autore di una doppietta, e in partita solo grazie al gol di Pellissier, nel mirino dichiarato del Siviglia.

Vince l'Ascoli contro il Bari 1-0 (Pesce), l'Empoli ai danni del Cittadella sul neutro di Treviso (sempre 1-0, Lodi) e il Livorno a Crotone (0-3 con gol di Filippini, Diamanti e Tavano), inoltre superano il turno le altre sette compagini di massima serie. Il Cagliari si affida a Matri per superare la Triestina, l'Atalanta ha la meglio del Modena solo agli ultimi minuti grazie a Marconi, dopo i gol di Manfredini per i nerazzurri e Bruno per i canarini; vince facile il Siena contro l'Albinoleffe (Calaiò, Portanova, Kharja e Maccarone per il 4-0 finale), il Bologna supera il Vicenza con l'ex duo genoano Adailton-Di Vaio (2-0).

Tutto facile anche per la Reggina, 3-0 al Grosseto con Corradi, Hallfredsson e Barillà; tanta fatica per Torino e Catania che si sbarazzano delle rispettive avversarie solo nei tempi supplemetari: i granata piegano il Brescia con Di Michele, dopo i gol nei 90 minuti di Possanzini e Rosina, il Catania di Zenga ha la meglio del Parma con la doppietta di Paolucci nell'extra-time (per il Parma, Troest). Oggi si conclude il quadro con Genoa-Mantova e Sassuolo-Reggiana.

Siena-Albinoleffe 4-0
5' Calaio', 50' Portanova, 67' Kharja, 78' Maccarone
Atalanta-Modena 2-1
31' Manfredini (A), 36' Bruno (M) su rig., 90' Marconi (A)
Cittadella-Empoli 0-1
88' Lodi
Lecce-Salernitana 0-1
64' Di Napoli
Cagliari-Triestina 1-0
77' Matri su rig.
Chievo-Padova 1-2
16' Varricchio (P), 58' Pellissier (C), 76' Varricchio (P)
Palermo-Ravenna 1-2
11', 27' Succi (R), 84' Cavani (P)
Reggina-Grosseto 3-0
43' Corradi su rig., 52' Hallfreddson; 58' Barillà
Lazio-Benevento 5-1
9' Mauri (L), 24' Colombini aut (L), 49' Bueno (B), 54' Gori aut (L), 58' e 91' Pandev (L)
Bologna-Vicenza 2-0
79' Di Vaio, 89' Adailton
Catania-Parma 2-1 dts
102' , 108' Paolucci (C), 110' Troest (P)
Torino-Brescia 2-1 dts
35' Possanzini (B), 63' Rosina su rig. (T), 104' Di Michele (T)
Ascoli-Bari 1-0
67' Pesce
Crotone-Livorno 0-3
27' A.Filippini, 49' Diamanti, 58' Tavano

Questo il quadro del quarto turno:

4° Turno (18/09/2008 e 2/10/2008)
Genoa/Mantova-Ravenna
Bologna-Ascoli
Siena-Empoli
Reggina-Cagliari
Lazio-Atalanta
Torino-Livorno
Salernitana-Sassuolo/Reggiana
Catania-Padova

Le prime otto dello scorso campionato di Serie A entreranno in gioco a partire dal quinto turno (ottavi di finale), l'andata del quale è prevista per il 12 novembre prossimo.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: