Slavia Praga-Fiorentina 0-0: i Viola tornano grandi

Fiorentina qualificata per la Champions League

Il ritorno nell'Europa che conta della Fiorentina di Cesare Prandelli ha ricevuto il sigillo dell'ufficialità ieri sera al triplice fischio dell'incontro contro Slavia Praga conclusosi sullo 0-0. Senza patemi la qualificazione viola: troppo velleitarie le offensive locali, più efficaci i contrattacchi dei toscani, presentatisi a Praga con il tridente Santana-Osvaldo-Gilardino.

Non tantissime le emozioni, con i viola che hanno controllato la gara con autorità, sfiorando il goal taglia-gambe in pioù occasioni. L'occasione più ghiotta è un colpo di testa di Melo che viene deviato dal numero uno dello Slavia sulla traversa, ma già prima si era reso pericoloso Gilardino. Più ficcante la manovra della squadra di Praga nella ripresa, ma è sempre la Fiorentina ad avere il colpo del ko ancora con il Gila e poi con Osvaldo. Ma il risultato non si sblocca.

Ha vinto la squadra migliore e meritatamente. A sintetizzare il confronto, con una sportività raramente apprezzabile in Italia, ci pensa proprio il tecnico dello Slavia Praga, Karel Jarolím:

"Desidero congratularmi con la Fiorentina, per la qualificazione in Champions League in quanto meritata. Avremmo voluto segnare un goal subito in avvio, ma sfortunatamente non ci siamo riusciti. Al 60esimo minuto Jaroslav Cerny ha avuto una buona opportunità ma è andata male. E' un peccato perchè la partita avrebbe potuto doventare interessante"



"Alla fine gli avversari hanno avuto la partita sotto controllo. Non vi è nulla di cui vergognarsi. Ci siamo battuti per la vittoria, ma la Fiorentina è stata più forte"

ha aggiunto il portiere Martin Vaniak. Chapeau. Ora lo Slavia parteciperà alla Coppa Uefa.

Tabellino:
SLAVIA PRAGA-FIORENTINA 0-0
Slavia Praga (4-4-2): Vaniak; Krajcik, Suchy, Brabec, Siclic; Janda (dal 46' Svento), Tavares, Belaid, Cerny (dal 70 Jarolim); Necid, Toleski (dal 46' Senkerik). A disposizione: Divis, Gebre, Sellasie, Hubacek, Jablonsky. All: Jarolim
Fiorentina (4-3-3): Frey; Zauri, Gamberini, Dainelli, Vargas; Kuzmanovic (dal 61' Donadel), Felipe Melo, Gobbi; Santana, Osvaldo (dal 72' Jovetic), Gilardino (dall'80' Pazzini). A disposizione: Storari, Kroldrup, Pasqual, Almiron. All: Prandelli
Arbitro: Layec (Fra)
Ammoniti: Gobbi (F)
Espulsi: nessuno

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: