Pirlo vuole i Mondiali del 2014, parola di Prandelli

Sicuramente non c'è n'è attualmente in Italia uno come lui. Un faro illuminante del centrocampo, capace di far girare tutta la squadra nella sua maniera migliore e soprattutto di pennellare sempre l'assist giusto che spiazza tutte le difese. Tra l'altro è come il vino: più invecchia e più migliora. E la sua parabola non è certo ancora in discesa.

A 33 anni di età, l'ex enfant prodige di Brescia Andrea Pirlo non smette di stupire. E in Nazionale poi, lui ha sempre raccolto i suoi bottini più importanti, fin dai tempi di quell'Under 21 del 2000, storica e vittoriosa in cui in coppia con Baronio faceva faville. E se nei mondiali del 2006 è stato un importante perno per gli azzurri e la vittoria del trofeo, in questi ultimi Europei era il leader indiscusso, il macchinista da fermare. Come potrebbe quindi Prandelli pensare di farne a meno?

Nel corso del programma "Mattinata Sport" di Rai Sport, il ct della nazionale Cesare Prandelli ha proprio parlato in merito al mediano Juventino: "Pirlo? Andrea è l'unico che deve decidere serenamente cosa vuole fare in futuro. Ho avuto ultimamente un confronto con lui e sente di voler essere ancora un punto di riferimento per questa maglia. Vuole arrivare con noi ai Mondiali e per noi sarà ancora un riferimento importante". Certo, se lui vuole mica Prandelli gli dirà di no. Ma la dichiarazione fa notizia perché la nazionale è proprio un aspetto che era stato messo in dubbio da alcuni.

Negli ultimi tempi, infatti, sembrava proprio che Pirlo l'età la stesse sentendo. Più precisamente, a seguito delle tre partite in sette giorni tra campionato e coppe, alcuni si sono espressi sulla carenza di energie viste in Pirlo. Proprio in quell'occasione lo stesso Boban sostenne che la chiave se voleva continuare a fare ancora bene era proprio abbandonare la Nazionale. Punti di vista però. Perché in tempi più recenti, Lucescu a seguito del pareggio in Champions League con i bianconeri ha dichiarato: "Pirlo è da pallone d'oro". In ordine cronologico sembrerebbe addirittura un giocatore in ascesa.

Ovviamente l'età gli dovrà costare qualche riposo in più per essere sempre al top, ma per ora Pirlo non accenna a invecchiare. E Prandelli sa bene che tra due anni potrà ancora essere fulcro e protagonista in Nazionale, come si capisce dalle sue parole sempre riferite a Pirlo: "Ho avuto ultimamente un confronto con lui e sente di voler essere ancora un punto di riferimento per questa maglia. Vuole arrivare con noi in Brasile. Sarà un riferimento importante". Anche in una Nazionale che punta ai giovani come quella di Prandelli c'è sempre spazio per Pirlo.

Foto | © TM News

  • shares
  • Mail