Supercoppa Uefa: c’è Manchester Utd – Zenit St. Pietroburgo

Non solo sorteggi. In questi due giorni, il piccolo ma ricco Principato di Monaco, è l’ombelico, se non del mondo, d’Europa, per quanto riguarda il mondo del pallone. Dopo i sorteggi di Champions League e quelli imminenti di Coppa Uefa, in programma alle 13.00, Montecarlo farà da cornice all’assegnazione del primo trofeo continentale della stagione:

di



Non solo sorteggi. In questi due giorni, il piccolo ma ricco Principato di Monaco, è l’ombelico, se non del mondo, d’Europa, per quanto riguarda il mondo del pallone. Dopo i sorteggi di Champions League e quelli imminenti di Coppa Uefa, in programma alle 13.00, Montecarlo farà da cornice all’assegnazione del primo trofeo continentale della stagione: la Supercoppa Uefa 2008.

La sfida, che mette di fronte i Campioni d’Europa in carica e i detentori della Coppa Uefa, quest’anno sarà combattuta da Manchester United e Zenit St. Pietroburgo, vincitori a sorpresa della coppa “minore”. Per gli inglesi non è la prima apparizione: nel 1991 alzarono la Coppa al cielo, in un’edizione giocata in partita unica per motivi politici: la formazione di Ferguson, allora detentrice della Coppa delle Coppe superò per 2-1 i Campioni d’Europa della Stella Rossa di Belgrado.

Altra apparizione, questa volta con esito negativo, nel 1999 quando, da detentori della Champions League, i Reds furono sconfitti 1-0 dalla Lazio detentrice della Coppa delle Coppe, allo stadio Louis II, grazie ad un goal del cileno Marcelo Salas. Prima assoluta invece per i russi.

Nell’Albo d’Oro la fa da padrone il Milan che si è aggiudicato il trofeo per 5 volte contro le tre del Liverpool che segue in classifica. A livello di nazioni, primeggia l’Italia grazie anche al contributo della già citata Lazio, e di Parma (ai danni dello stesso Milan) e della Juventus che ha vinto per due volte.

L’anno scorso il trofeo è stato consegnato nelle mani del capitano del Milan che ha superò il Siviglia per 3-1 grazie ai goal di Inzaghi, Jankulovski e Kakà che rimontarono il vantaggio spagnolo inizale di Renato, in un incontro tristemente noto per il fresco lutto per la tragica morte di Antonio Puerta, giocatore del Siviglia, colpito da un malore fatale in campo.

Manchester United – Zenit St. Pietroburgo si gioca questa sera con fischio di inizio alle 20.45. Arbitrerà il danese Claus Bo Larsen.