Serie A, Prima Giornata: cade subito il Milan, Hamsik blocca la Roma


La prima giornata del campionato di serie A 2008/2009, riserva un numero inaspettato di clamorose sorprese. Dopo il mezzo passo falso dell'Inter di Mourinho, bloccata sul pari a Marassi dalla Sampdoria nell'anticipo di ieri sera, arrivano anche le false partenze della Roma, fermata sull'1-1 casalingo dal Napoli e soprattutto del Milan, incredibilmente battuto a San Siro dalla neopromossa Bologna. Se stasera la Juventus non dovesse riuscire a raccogliere l'intera posta in palio sull'ostico terreno della Fiorentina, si verificherebbe, evento più unico che raro nella storia del calcio italiano, il mancato successo di tutte le favorite per il titolo, nella gara di esordio.

La sorpresa più grande arriva, come detto, da San Siro, dove, nonostante Ancelotti possa schierare i nuovi acquisti Ronaldinho (comunque protagonista di una buona prestazione) e Shevchenko (entrato nella ripresa), il Milan cade sotto i colpi di un Bologna umile ed ottimamente organizzato sul piano del gioco. Per gli uomini di Ancelotti invece una prova deludente, che rinnova i dubbi di chi, nelle scorse settimane, aveva puntato il dito contro la dirigenza rossonera per aver preferito l'acquisto nomi di grande effetto mediatico ad una programmazione della rosa orientata al futuro. Bellissimo il gol del definitivo 1-2 ad opera di Valiani, mentre sulla prima rete dei felsinei, siglata da Di Vaio, è evidente la complicità della retroguardia dei milanesi.

Delude anche la Roma, bloccata all'Olimpico da un ottimo Napoli, capace di resistere agli assalti dei giallorossi anche dopo l'espulsione di Santacroce, avvenuta per somma di ammonizioni in avvio di ripresa. Gli uomini di Spalletti giocano comunque un ottimo primo tempo, ma calano vistosamente alla distanza, soprattutto sul piano fisico, permettendo ai partenopei di strappare un punto comunque ampiamente meritato. Buona, soprattutto sul piano della quantità, la prestazione di Baptista, mentre il giovane francese Menez, subentrato nella ripresa, fallisce una buona occasione per riportare in vantaggio i suoi. Tra i partenopei spicca il solito grande Hamsik, autore anche della rete del pareggio.

Inaspettati, in questo caso più che altro per quanto riguarda l'entità del punteggio, anche i rotondi successi di Lazio e Torino, rispettivamente sul terreno del Cagliari e in casa contro il Lecce. Tra i biancocelesti, autori di uno straordinario secondo tempo, dopo aver sofferto molto gli isolani nella prima frazione, si presenta con una doppietta il nuovo acquisto Zarate, mentre nei piemontesi va a segno anche Rolando Bianchi, dopo un match nel quale i padroni di casa hanno sfruttato al meglio tutte le occasioni a propria disposizione, contro i salentini, evanescenti ma anche un po' sfortunati.

Inizia nel migliore dei modi invece, la stagione di un'altra neopromossa, il Chievo, vittorioso nel finale sulla Reggina, grazie ad un gol di Italiano, già decisivo lo scorso anno in più di un'occasione nel torneo cadetto. Successo all'esordio anche per l'Atalanta, di misura sul Siena, con la prima rete nella massima serie del giovane Padoin. Stesso risultato per il Catania di Walter Zenga, che piega il Genoa tra le mura amiche, con una rete del solito Mascara.

Tutti i marcatori della prima giornata di serie A:

Udinese - Palermo 3-1 (giocata ieri)
8° Di Natale (U), 32° Di Natale (U), 60° Bresciano (P), 62° Inler (U)
Sampdoria - Inter 1-1 (giocata ieri)
31° Ibrahimovic (I), 68° Del Vecchio (S)
Atalanta - Siena 1-0
15° Padoin
Cagliari - Lazio 1-4
31° Larrivey (C), 62° Zarate (L, Rig.), 71° Zarate (L), 75° Foggia (L), 84° Pandev (L)
Catania - Genoa 1-0
61° Mascara
Chievo - Reggina 2-1
72° Corradi (R, Rig.), 75° Marcolini (C, Rig.), 88° Italiano (C)
Milan - Bologna 1-2
18° Di Vaio (B), 41° Ambrosini (M), 79° Valiani (B)
Roma - Napoli 1-1
29° Aquilani (R), 56° Hamsik (N)
Torino - Lecce 3-0
29° Rosina (Rig.), 32° Zanetti, 74° Bianchi
Fiorentina - Juventus (stasera 20.30)

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: