Malesia: difensore nigeriano stroncato da infarto

David Oniya muore in campo

Ancora una tragedia su un campo di calcio: il difensore nigeriano David Oniya, ha perso la vita in Malesia poco prima del calcio d’inizio di una partita. Il calciatore, 30 anni, si è accasciato al suolo poco prima che l’arbitro desse il via alle ostilità tra il T-Team, la squadra di cui il nigeriano era il capitano, e il Kelantan. Il match amichevole si è tramutato dunque in tragedia nel momento in cui Oniya è stato colpito da infarto. Inutile la corsa presso il più vicino ospedale, presso il quale il giocatore è giunto senza alcuna speranza di potersi salvare.

L’amministratore delegato del T-Team, però, è convinto che il suo calciatore potesse salvarsi, se solo i soccorsi in campo fossero stati più rapidi:

"Poteva essere salvato - denuncia Syahrizan Mohd Zain al 'New Straits Times' - , ma l'autista dell'ambulanza era in tribuna a guardarsi la partita. Oniya è rimasto qualche minuto senza ossigeno"

L’amichevole tra il T-Team e il Kelantan è stata subito cancellata e la società di Oniya è rimasta letteralmente sconcertata per l’accaduto. Il difensore nigeriano aveva già giocato in Uzbekistan e in Azerbaijan ed era sbarcato in Malesia probabilmente per chiudere la carriera.

  • shares
  • Mail