Leicester: licenziati i 3 del video con le squillo

Pugno duro del Leicester nei confronti dei tre calciatori protagonisti di un video hard. Si tratta di James Pearson, figlio dell’allenatore Nigel, Tom Hopper e Adan Smith: qualche settimana fa i tre furono protagonisti di un’orgia con alcune squillo thailandesi, ripresa per giunta in un video condiviso con i compagni di squadra. Nel filmato, finito poi in modo rocambolesco sul Web, si vedono per giunta i tre che insultano con epiteti razzisti le squillo: la società del Leicester, dopo aver avviato un’indagine interna ha deciso per la punizione più severa.

Pearson, Hopper e Smith sono stati dunque licenziati dai magnati thailandesi Vichai e Aiyawatt Srivaddhanaprabha, gli stessi che li avevano premiati con una vacanza di lusso nel loro Paese in seguito alla salvezza conquistata al termine della Premier League 2014-2015. Doveva essere una campagna per la promozione del brand del Leicester in Asia, invece si è rivelato un vero e proprio boomerang per il club: dopo la pubblicazione del filmato amatoriale in Rete, anche i giornali thailandesi hanno riportato la notizia del video hard e la proprietà non ci ha davvero fatto una bella figura. Per aver leso l’immagine del Leicester, dunque, i tre calciatori protagonisti della bravata sono stati allontanati.

Leicester, 3 giocatori licenziati

  • shares
  • Mail