Siena – Juventus 1-2 | Telecronache Zuliani, Paolino e Cucchi | Video

Juventus-Siena 1-2. Le telecronache di Claudio Zuliani e Antonio Paolino, telecronisti tifosi della Juventus, e quella di Riccardo Cucchi, radiocronista Rai.

di antonio

La Juventus continua la propria marcia in vetta alla classifica e ora aspetta l’esito di Napoli-Udinese per capire se il primo posto dovrà essere ancora condiviso con i partenopei. I campioni d’Italia passano 2-1 al Franchi con le reti del centrocampista (84’) e di Pirlo, che aveva aperto le danze al 14’ su punizione prima che pareggiasse Calaiò nel recupero del primo tempo. Non è stato facile per i bianconeri superare la squadra di Serse Cosmi che ha lottato con i denti per strappare almeno un punto alla formazione di Antonio Conte. Il tecnico ha esultato dalla sua postazione in tribuna e non ha ancora rilasciato dichiarazioni dopo lo sconto deciso dal Tnas in merito alla squalifica. Le parole di Massimo Carrera a fine partita, dai microfoni di SKy:

“Giovinco ha fatto benissimo, Vucinic quello che gli abbiamo chiesto, Quagliarella quando è entrato ha fatto bene, ha segnato Marchisio ma il nostro gioco è questo, non abbiamo il bomber di razza, facciamo gol portando tanti giocatori in attacco e capita che i centrocampisti si buttino negli spazi lasciati liberi dalle punte. Sul gol incassato, è vero, eravamo 3 contro 1 e si poteva fare più attenzione, è stato fatto un errore di reparto che valuteremo alla ripresa degli allenamenti. Giocare ogni tre giorni comporta fatica fisica e mentale e quindi si può capire l’errore di qualche giocatore, non perdiamo da 46 partite, in questo campionato ne abbiamo vinto 6 su 7, la Juve sta dimostrando di essere una squadra, magari abbiamo sprecato tanto, ma non si può vincere 4/5-0, ci prendiamo questi tre punti che sono importanti per noi. Quando le squadre si chiudono dobbiamo portare tanti uomini in attacco e ci tocca scoprirci. Sapevamo che loro sono bravi nelle ripartenze, ma abbiamo sempre giocato nella loro metà campo. I falli di Chiellini? Il primo non mi sembrava da giallo, Rosina ha accentuato un po’ la caduta, Chiellini allarga un po’ il braccio ma non lo colpisce e io ero lì davanti. Nel secondo fallo va a cercare la palla e l’avversario gliela porta via, non è un fallo cattivo, voleva anticipare il giocatore del Siena che è stato più bravo di lui, tutto qui”.


Ultime notizie su Allenatori

Tutto su Allenatori →