Milan: si ferma Diego Lopez, "tendinopatia rotulea"

Momento no per Diego Lopez, 33enne estremo difensore del Milan che di recente ha perso il posto in favore del giovane Donnarumma. Non che il novello estremo difensore non abbia denotato qualche incertezza nelle due gare in cui è stato chiamato in causa, ma Sinisa Mihajlovic ha deciso di dargli fiducia e continuità di presenze in modo tale che super l’iniziale emozione. Diego Lopez ha incassato il colpo con l’esperienza che lo contraddistingue, ma non avrà modo di riprendersi il posto a breve.

Come annuncia il Milan con un comunicato apparso sul proprio sito ufficiale, l’ex estremo difensore del Real Madrid dovrà stare fermo per diverso tempo, anche se non si possono fare al momento stime sul possibile rientro.

"AC Milan comunica che oggi Diego Lopez si è sottoposto a visita specialistica in Spagna dal professor Mikel Sanchez. Da qualche mese il portiere rossonero soffre di una tendinopatia rotulea al ginocchio sinistro, che è stata fin qui gestita con trattamenti fisioterapici senza interruzione di attività fisico-atletica e di allenamenti. A seguito del consulto odierno lo staff medico del Milan ha convenuto che Diego Lopez dovrà fermarsi per qualche tempo, per seguire uno specifico trattamento di cure".

Insomma, dietro le deludenti prestazioni dell’esperto portiere spagnolo, c’erano comunque seri problemi fisici. Lopez ha provato a stringere i denti, ma alla fine lo staff medico del Milan ha preferito fermarlo per un periodo ancora imprecisato. L’obiettivo è quello di consentire all’ex Real Madrid di ritrovare la forma migliore, quella che lo scorso anno lo ha reso indiscutibilmente uno dei migliori della squadra allora allenata da Filippo Inzaghi.

Diego-Lopez

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail