Calciomercato Juventus? No, parte “l’operazione rinnovi”, da Marrone a Vidal

Più che alla finestra di calciomercato del gennaio prossimo, la Juventus guarda in casa propria e passa all’opera di consolidamento. D’altronde, oggettivamente parlando, ai bianconeri forse potrebbero interessare soltanto una grande prima punta (che però non costi 40 milioni di euro e ne guadagni 10 di ingaggio – come nuovamente chiarito da Marotta in queste

Più che alla finestra di calciomercato del gennaio prossimo, la Juventus guarda in casa propria e passa all’opera di consolidamento. D’altronde, oggettivamente parlando, ai bianconeri forse potrebbero interessare soltanto una grande prima punta (che però non costi 40 milioni di euro e ne guadagni 10 di ingaggio – come nuovamente chiarito da Marotta in queste ore) ed eventualmente un esterno sinistro in caso di bocciatura di Paolo De Ceglie. Ipotesi remota.

Il consolidamento di cui sopra passa attraverso la politica dei rinnovi, che in corso Galileo Ferraris dovrebbe ripartire prima di Natale, e la sequenza potrebbe essere la seguente: Marrone, Buffon, Lichtsteiner, Vidal e addirittura Antonio Conte stesso, che potrebbe anche firmare un secondo rinnovo ravvicinato dopo quello siglato nel giugno scorso con l’impresa scudetto fresca. Il nuovo contratto darebbe maggiori poteri al tecnico nella gestione dei calciatori per quanto riguarda riconferme e soprattutto nei colloqui pre-acquisto con gli eventuali nuovi arrivi.

Per primo Luca Marrone, quindi. Una possibilità reale visto che gli incontri con il diretto interessato e il suo management proseguono in grande sintonia con la società che gli sta riconoscendo qualità tecniche e doti umane (la grande pazienza e serietà per esempio). Alcuni rumours torinesi dicono che Marrone di fatto abbia lasciato il suo vecchio procuratore Bonetto per passare nelle mani dell’avvocato Bozzo: sarebbe lui a concludere la trattativa con la Juventus per un quinquennale che andrà a scadenza 2017.

Poi Gigi Buffon, sul quale ormai nessuno più si nasconde. Né lui, né il club. Evidentemente sono totalmente superate le divergenze con Marotta venute a galla durante la gestione Del Neri. Spalmatura dell’attuale contratto, premi notevoli, capitano vita natural durante. Buffon è convinto e quindi si dovrebbe passare alle vie di fatto entro la fine del 2012 per siglare un accordo con termine nel 2016.

Su Lichtsteiner vive una vecchia promessa, fatta dalla società al momento dell’interesse mostrato dal PSG (un interesse reale, al di là delle smentite di Ancelotti): adeguamento in vista con nuovo contratto su base quadriennale per l’esterno elvetico considerato una modello assoluto di professionismo che fa da esempio a molti compagni di squadra.

Infine Arturo Vidal, acclamato dalla critica e ambito da molti top-club tra i quali i due sodalizi di Manchester. Lui vuole restare, ma ormai è diventato un big a suon di prestazioni e responsabilità (vedi i calci di rigore) di fronte alle quali il soldato cileno non si tira mai indietro. Quadriennale con adeguamento a 3,8 milioni più premi: potrebbero essere queste le basi per allontanare strambe idee del giocatore e le ombre dei Ferguson e dei Mancini vari.

Foto | © Getty Images

Ultime notizie su Calciomercato Juventus

Tutto su Calciomercato Juventus →