Follia in Senegal, spari allo stadio, caos e guerriglia dopo i rigori segnati da Drogba

Senegal – Costa d’Avorio sospesa dopo i rigori segnati da Drogba: spari in campo in direzione di un guardalinee, lancio di oggetti, una vera e propria guerriglia con i giocatori ostaggio al centro del campo.

di


Gravissimi incidenti all’interno dello stadio di Dakar hanno costretto l’arbitro ad interrompere la gara di qualificazione alla Coppa d’Africa 2013 fra i padroni di casa del Senegal e la Costa d’Avorio. Intorno alla mezzora della ripresa, dopo il secondo calcio di rigore consecutivo trasformato da Didier Drogba, sugli spalti si è scatenata una vera e propria sommossa. Il Senegal era ormai eliminato (all’andata il match si era concluso con un 4-2 per gli ivoriani), il pubblico non ha gradito l’andamento del match ed ha dato vita ad un fitto lancio di oggetti che si è trasformato in una sassaiola. In campo è volato di tutto, risse sugli spalti e scontri con la polizia che ha caricato a più riprese con l’ausilio di gas lacrimogeni. Secondo alcune ricostruzioni sarebbe stato sparato un colpo di pistola in direzione di uno dei guardalinee.

La situazione è rimasta tesa per più di un’ora, la polizia non è riuscita a domare l’ira di parte del pubblico ed ha avuto il suo daffare per garantire la sicurezza dei giocatori e dei tifosi ivoriani presenti allo stadio. Gli “ospiti” sono stati fatti scendere sul rettangolo di gioco direttamente dalle tribune e lì hanno atteso che venissero introdotti dei pulmini e delle auto per il trasporto in un luogo sicuro.

I giocatori, rimasti per oltre un’ora al centro del campo, sono stati scortati dalla polizia in tenuta antisommossa. Il bilancio parla di 10 feriti, persino il ministro per lo sport del Senegal è stato colpito da un sasso, seppur senza riportare gravi conseguenze. Sarebbe potuta andare certamente peggio. Oltre all’ovvia eliminazione dalla Coppa d’Africa il Senegal ora rischia una lunga sospensione da parte della Caf e della Fifa. La squadra del Ct Joseph Koto è impegnata nel gruppo J delle qualificazioni ai Mondiali di Brasile 2014 con Uganda, Angola e Liberia. Dopo due gare guida la classifica grazie ai 4 punti conquistati.

Le foto delle violenze durante Senegal – Costa d’Avorio

Le foto delle violenze durante Senegal - Costa d\\'Avorio
Le foto delle violenze durante Senegal - Costa d\\'Avorio
Le foto delle violenze durante Senegal - Costa d\\'Avorio
Le foto delle violenze durante Senegal - Costa d\\'Avorio

Le foto delle violenze durante Senegal - Costa d\\'Avorio
Le foto delle violenze durante Senegal - Costa d\\'Avorio
Le foto delle violenze durante Senegal - Costa d\\'Avorio
Le foto delle violenze durante Senegal - Costa d\\'Avorio
Le foto delle violenze durante Senegal - Costa d\\'Avorio
Le foto delle violenze durante Senegal - Costa d\\'Avorio
Le foto delle violenze durante Senegal - Costa d\\'Avorio
Le foto delle violenze durante Senegal - Costa d\\'Avorio
Le foto delle violenze durante Senegal - Costa d\\'Avorio
Le foto delle violenze durante Senegal - Costa d\\'Avorio
Le foto delle violenze durante Senegal - Costa d\\'Avorio
Le foto delle violenze durante Senegal - Costa d\\'Avorio
Le foto delle violenze durante Senegal - Costa d\\'Avorio
Le foto delle violenze durante Senegal - Costa d\\'Avorio
Le foto delle violenze durante Senegal - Costa d\\'Avorio
Le foto delle violenze durante Senegal - Costa d\\'Avorio
Le foto delle violenze durante Senegal - Costa d\\'Avorio
Le foto delle violenze durante Senegal - Costa d\\'Avorio
Le foto delle violenze durante Senegal - Costa d\\'Avorio
Le foto delle violenze durante Senegal - Costa d\\'Avorio
Le foto delle violenze durante Senegal - Costa d\\'Avorio
Le foto delle violenze durante Senegal - Costa d\\'Avorio

I Video di Blogo

Video, Olbia-Monza, Berlusconi ai tifosi: “Scusate, vi devo salutare perché devo andare a [email protected]