Hachim Mastour incanta all’esordio con la maglia del Milan, l’Inter si morde le mani

Le immagini dell’esordio con la maglia del Milan di Hachim Mastour, giovane campioncino del 1998 che i rossoneri hanno strappato ai cugini nerazzurri quest’estate.

L’attesa è finita, finalmente il momento dell’esordio di Hachim Mastour con la maglia del Milan è arrivato, il quattordicenne bagna la prima con una doppietta e mostrando di meritare l’etichetta di predestinato che gli è stata appiccicata addosso da qualche anno. Domenica è sceso in campo con i Giovanissimi nazionali, ma per quello che si è visto la categoria è troppo bassa e sarebbe opportuno aggregarlo agli Allievi di Filippo Inzaghi: in 90 minuti ha segnato due gol aiutando i suoi compagni a piegare i pari età dell’Albinoleffe con un rotondo 7-0.

Ma chi è Hachim Mastour? Riavvolgiamo il nastro e raccontiamo dall’inizio la storia di questo beby fenomeno. Hachim nasce a Reggio Emilia nel 1998 da genitori marocchini, come si dice in questi casi il pallone fra i piedi ce l’ha ancora prima di imparare a camminare. A calcio inizia a giocare con la maglia della Reggio Calcio per poi passare nella Reggiana. Di lui si accorge l’Inter che però non può tesserarlo fino al compimento del 14esimo anno d’età, con i nerazzurri disputa alcuni tornei brevi nei quali non manca di mettersi in mostra. L’ultimo di questi, il Memorial Ielasi nel gennaio scorso fa capire che il ragazzo ha stoffa, così lo staff interista non aspetta altro che il 15 giugno, data in cui finalmente potrà mettere le mani sul gioiellino inseguito per anni.

Nel frattempo però anche altri si sono accorti di lui, in Italia si sono messe in fila Juventus e Milan, mentre dall’estero guardano con interesse le due di Manchester e le due regine spagnole Real Madrid e Barcellona, una concorrenza di cui l’Inter avrebbe fatto chiaramente a meno. I più convinti sono però proprio i cugini milanisti, tanto che per loro scende in campo direttamente Adriano Galliani, convinto da Arrigo Sacchi, che mette sul piatto 500 mila euro e spiazza la concorrenza: Hachim Mastour è del Milan e il 2 luglio in via Turati firma il suo primo “contratto” rossonero in presenza proprio dell’amministratore delegato vicario.

Dopo essere stato al centro del primo screzio stagionale tra le milanesi il ragazzino comincia ad allenarsi, purtroppo però le visite mediche non filano via lisce come ci si aspetterebbe. Il ragazzino non ottiene l’idoneità medico sportiva, dalla Reggiana minimizzano e lo stesso Milan fa sapere che si tratta di una cosa risolvibile in un paio di mesi. Vista la giovane età del giocatore non è possibile sapere di cosa si sia trattato, problemi di privacy, sta di fatto che davvero dopo due mesi Mastour è finalmente sceso in campo con la maglia del Milan e ha subito dimostrato che i soldi investiti su di lui non sono stati sprecati, il tutto sotto gli occhi attenti di Inzaghi che a questo punto molto probabilmente lo vorrà con sé negli Allievi.

Mastour è un fantasista dotato di caratteristiche tecniche non comuni per la sua età, assolutamente imprendibile nell’uno contro uno, fenomenale nello stretto ma anche quando ha campo e può esprimersi in velocità. Forse eccede un po’ troppo con i giochini, un aspetto che migliorerà crescendo quando di fronte si troverà avversari più ostici. In fondo le immagini valgono più delle parole e questo video dimostra in maniera chiarissima di cosa sia capace questo ragazzino, da incorniciare soprattutto il primo gol, dopo appena otto minuti: palla che gli carambola tra i piedi e lui che fulmineo la alza per beffare il portiere con un pallonetto delizioso. Che dite, ci troviamo di fronte ad un campione?