Ennesima tegola in casa Juve: Buffon e Camoranesi out un mese


La gara col Palermo è stata emblematica per la Juventus: al triplice fischio di Tagliavento, oltre alla sconfitta, i tifosi bianconeri hanno visto il dente di Grygera saltato, simbolo di un 5 ottobre decisamente storto. Ma i più attenti hanno notato anche che dopo una mezz'oretta di placido trotterellare Camoranesi s'era accasciato sulle sue cosce dopo uno scatto e un Buffon quanto mai insicuro soprattutto nei rinvii (l'ultima rimessa dal fondo effettuata proprio dal ceco e non dal portiere). Sul sito della Vecchia Signora già domenica sera si parlava di problemini muscolari per i due campioni del mondo, che avevano risposto alla chiamata di Lippi in Nazionale salvo poi farsi visitare dallo staff medico azzurro.

Ebbene, oggi il professor Castellacci ha emesso la sua diagnosi, responso che non rende felice Lippi ma soprattutto Ranieri, che vede riempirsi l'infermeria della sua Juve in modo esasperante: più grave l'infortunio all'adduttore destro di Buffon, lo stesso di Cagliari, che ne avrà per un mese. Lesione di primo grado al bicipite femorale destro per Camoranesi, non disponibile per almeno tre settimane. Anche Mellberg è uscito malconcio dalla sfida coi rosanero: per lui un’infiammazione acuta all’adduttore lungo della coscia destra, senza lesioni muscolari, probabile il recupero per la gara di Napoli di sabato 18.

I due giocatori della Nazionale rimarranno coi compagni azzurri fino a venerdì, quando torneranno a Torino per iniziare la riabilitazione del caso. Al posto di Buffon arriva Curci, che da Siena non impiegherà molto per raggiungere Coverciano, vacante invece il posto dell'oriundo. Ora i campioni del mondo per le due sfide con Bulgaria e Montenegro saranno solo otto: ma i problemi di Lippi sono poca cosa rispetto a quelli di Ranieri, alla ricerca del gioco perduto, oltre che dei risultati e di una rosa sana.

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: