Giovinco rinnova con la Juve fino al 2013

In queste settimane spesso si è parlato di Sebastian Giovinco, del suo contratto, del poco spazio che aveva trovato in questa Juventus e della corte spietata che molti club europei gli stavano facendo. Il giocatore, dal canto suo, si è sempre detto molto tranquillo e fiducioso nel futuro, manifestando chiaramente il suo desiderio di rimanere



In queste settimane spesso si è parlato di Sebastian Giovinco, del suo contratto, del poco spazio che aveva trovato in questa Juventus e della corte spietata che molti club europei gli stavano facendo. Il giocatore, dal canto suo, si è sempre detto molto tranquillo e fiducioso nel futuro, manifestando chiaramente il suo desiderio di rimanere comunque nella squadra dove è cresciuto e dove vorrebbe diventare un campione. Nelle ultime apparizioni della Juve lui è stato sempre in campo e in tempo di crisi ha sempre dimostrato le sue qualità, dai suoi piedi sono nati assist pesantissimi, basti pensare ai due confezionati per Iaquinta in Coppa dei Campioni.

Finalmente oggi ha avuto luogo un incontro decisivo per il futuro del giocatore. A Sandrigo, in provincia di Vicenza, nello stesso ristorante dove nove anni fa si trovò l’accordo per il rinnovo di Del Piero, si sono incontrati Alessio Secco e i procuratori di Giovinco, Claudio Pasqualin, il figlio Luca e Andrea D’Amico. Dopo alcune ore di pasti e colloqui l’intesa è stata raggiunta e a meno di colpi di scena il contratto sarà firmato nella sede della Juventus il 17 ottobre alla presenza di Blanc, oggi assente, e dello stesso Giovinco, impegnato con l’Under 21.

Alla fine a cedere è stata la società bianconera che premeva per un contratto che partisse da 500 mila euro a stagione a crescere, la base invece sarà quel milione di euro che chiedevano gli assistenti del giocatore. Il contratto, di durata quinquennale, cede allo staff dell’attaccante anche i diritti di sfruttamento dell’immagine, clausola questa che ha pesato non poco ai fini del raggiungimento dell’intesa. Pasqualin soddisfatto ha scherzato anche sulla data del prossimo incontro, quello della firma, cioè venerdì 17 sottolineando la poca scaramanzia.

La notizia ha raggiunto Sebastian Giovinco in ritiro con la nazionale, il piccolo attaccante ovviamente felice ha commentato: “Volevo la Juve, avrò l’occasione per dimostrare di meritare questa maglia, grazie ai dirigenti che hanno creduto nelle mie qualità“. E da Napoli in poi avrà tutto il tempo per mostrare il suo valore, la squadra in questo momento ha bisogno dell’entusiasmo di uno giovane come lui. Intanto potrà lavorare in tutta tranquillità senza lasciarsi disturbare dalle voci di mercato, sarà difficile che qualcuno riesca a strapparlo alla Juventus.