Bulgaria-Italia 0-0. Pochissime emozioni in campo, qualche tensione di troppo tra i tifosi

Un punto che soddisfa Lippi e gran parte del gruppo azzurro, molto meno gli appassionati italiani. Ad animare (in negativo) la trasferta in terra bulgara ci pensano un centinaio di tifosi italiani al seguito. Prima qualche screzio, accompagnato da ripetuti cori fascisti, con alcuni tifosi bulgari per le vie della città. Poi, una volta giunti

di antonio


Un punto che soddisfa Lippi e gran parte del gruppo azzurro, molto meno gli appassionati italiani. Ad animare (in negativo) la trasferta in terra bulgara ci pensano un centinaio di tifosi italiani al seguito. Prima qualche screzio, accompagnato da ripetuti cori fascisti, con alcuni tifosi bulgari per le vie della città. Poi, una volta giunti all’interno dell’impianto sportivo di Sofia, un tentativo di aggressione ai tifosi locali, brandendo in mano cinghie dei pantaloni e tirando oggetti al pubblico. L’intervento della polizia in assetto anti sommossa ha evitato il peggio.(fotogallery)

La partita per l’Italia di Lippi è scivolata via senza grossi patemi d’animo. Non ha punto più di tanto, però, l’attacco azzurro, nonostante una prova comunque positiva dell’esordiente Pepe. A una ventina di minuti dal fischio finale Lippi ha fatto esordire Giuseppe Rossi.

Buona la prova della difesa azzurra, che ha limitato al massimo le sortite offensive del talento bulgaro più pagato, Berbatov. Il primo tempo ha regalato poco allo spettacolo e Lippi, nella seconda frazione di gara, cambia tre giocatori: fuori Montolivo, Di Natale e Gilardino, dentro Perrotta, Rossi e Toni.

Ma i cambi non hanno spostato più di tanto l’ago della bilancia per gli azzurri che si sono resi pericolosi per due volte nel secondo tempo ma solo con De Rossi e sempre con tiri da lontano; a testimonianza dell’accorta difesa schierata dal ct. Markov che ha impedito all’Italia di arrivare in zona goal. E’ un punto che consente agli azzurri di rimanere in testa al girone in attesa della sfida di Lecce di mercoledì, contro il Montenegro di Vucinic (mancherà Luca Toni, squalificato). Nel frattempo pareggiano Georgia e Cipro.

Il tabellino
BULGARIA-ITALIA 1-1
Bulgaria (4-1-4-1): Ivankov; Milanov, Iliev, Tunchev, Wagner (36′ pt Ivanov); S. Petrov; Dimitrov, Yankov, Georgiev, M. Petrov (45′ st Popov); Berbatov. A disp. Petkov, Kotev, Manolev, Lazarov, Gorgorov. Ct. Markov
Italia (4-3-3): Amelia; Zambrotta, Cannavaro, Chiellini, Dossena; Gattuso, De Rossi, Montolivo (23′ st Perrotta); Pepe, Gilardino (28′ st Toni), Di Natale (23′ st Rossi). A disp. De Sanctis, Bonera, Gamberini, Aquilani. Ct. Lippi
Arbitro: Lannoy (Fra)
Note: ammoniti Chiellini, De Rossi, Toni. Recupero 2′ pt, 3′ st. Spettatori 43.000 circa.


Le foto di Bulgaria-Italia

















I Video di Calcioblog

Ultime notizie su Campionati Mondiali

Tutto su Campionati Mondiali →