Ballack arrestato per guida pericolosa: volava in autostrada a oltre 200 km/h

L’ex capitano della nazionale tedesca Ballack è stato arrestato in Spagna per infrazione del codice della strada: andava a 211 km/h quando il limite era di 120.

Michael Ballack è stato arrestato in Spagna per un’infrazione al codice della strada piuttosto grave: è stato sorpreso mentre con la sua auto sfrecciava a 211 km/h su un’autostrada, lì dove era permesso andare al massimo a 120 km/h. I fatti risalgono a mercoledì scorso quando il campione è stato “pizzicato” da un autovelox spagnolo che ha rilevato l’assurda velocità della sua Audi, lo strumento era piazzato sull’A5, tracciato che collega Madrid al Portogallo, nei pressi di Trujillo città dell’Extremadura in provincia di Caceres. Una volta individuato il veicolo il tedesco è stato convocato in tribunale e adesso dovrà subire un processo rispondendo dell’accusa di “crimine contro la sicurezza stradale”.

Il giocatore è stato subito rilasciato, il giudice infatti non ha ritenuto necessaria la detenzione. In compenso, in attesa del processo, lo ha costretto a pagare una multa di 10 mila euro e a ordinato il ritiro della sua patente per due anni e mezzo. Una pena esemplare per l’ex Bayer Leverkusen che era nel paese iberico per godersi il primo periodo da ex calciatore. L’ex capitano della Germania ha infatti appeso le scarpette al chiodo lo scorso 2 ottobre dopo che le Aspirine non gli avevano rinnovato il contratto. Evidentemente per un attimo deve aver dimenticato di non essere nel suo paese, dove non sono previsti limiti di velocità sulle autostrade. Molto più attento e puntuale è stato l’autovelox al cui occhio non è sfuggita l’infrazione.

Foto | © Getty Images