Kutuzov accusa Conte: "Sapeva della combine con la Salernitana"

Venerdì, vigilia del big match Juventus - Napoli, giornata ideale per nuove indiscrezioni riguardo il coinvolgimento di Antonio Conte nell'inchiesta di Bari sul calcioscommesse. Dopo il pentito Carobbio ora potrebbe essere Vitali Kutuzov a mettere in mezzo l'allenatore della Juventus. Qualche giorno fa erano stati Mensurati e Foschini a rivelare che nell'inchiesta barese (nella quale Conte non è indagato, ma è stato sentito come "persona informata sui fatti") c'era un calciatore che sosteneva di avere la "sensazione che Conte sapesse" che la gara contro la Salernitana di fine stagione era stata in qualche modo combinata dai giocatori.

La prova? Conte avrebbe caricato particolarmente i suoi giocatori chiedendogli di "non fare cazzate". Perché un allenatore chiede ai suoi di stare concentrati? La deduzione è che lui sapesse che non si sarebbero impegnati. Non fa una piega, secondo i detrattori dell'allenatore della Juventus già squalificato in via definitiva per 4 mesi a causa della famosa Albinoleffe - Siena. Conte dovrebbe tornare in panchina a dicembre, ma le rivelazioni da Bari potrebbero metterlo nuovamente nel mirino del confermatissimo procuratore federale Stefano Palazzi.

Il Corriere della Sera ha infatti rilanciato: il nuovo "spiffero" ha tutte le caratteristiche di "originalità" per essere considerato uno scoop (pure più succoso di quello di Mensurati e Foschini). C'è il nome del giocatore "pentito", appunto, Vitali Kutuzov, l'attaccante bielorusso rimasto svincolato quest'estate. Sarebbe lui ad aver dichiarato ai magistrati di Bari nell'interrogatorio del 20 agosto scorso che Conte era stato avvertito che i giocatori avrebbero "lasciato la partita" alla Salernitana. Nulla di più è dato sapere, a parte che i PM non avrebbero indagato Conte perché Kutuzov avrebbe sostenuto che l'allenatore non era a conoscenza del passaggio di denaro avvenuto fra i giocatori di Salernitana e Bari. Secondo il Corriere Conte aveva saputo, "come" è da capire, che il Bari non si sarebbe impegnato, ma non sapeva del giro di scommesse e di denaro all'interno dello spogliatoio.

Sarà Kutuzov il giocatore "che aveva avuto la sensazione" nella ricostruzione fornita da La Repubblica? Probabile, anche perché il Corriere della Sera insiste su un punto: tutti gli altri giocatori, ed ex giocatori, anche quelli che hanno fatto importanti ammissioni e interessanti rivelazioni (da Stellini ad Esposito) sulle gare vendute e comprate hanno sempre negato che Conte sapesse. L'avvocato di Kutuzov ha spiegato che il suo assistito non parlerà prima della chiusura delle indagini, Palazzi si frega le mani in attesa di ricevere l'opportunità di fare una chiacchiera con il nuovo potenziale "pentito". Messa così, e con i criteri della giustizia sportiva, ci sarebbero i margini per una nuova "omessa denuncia".

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: