Arbitro regala rigore al Bayern, poi chiede scusa

Il Bayern Monaco batte il Werder Brema per 2-0 in Coppa di Germania, ma la partita sarà ricordata per un episodio curioso, più unico che raro. Il direttore di gara, infatti, ha concesso un rigore per atterramente inesistente di Arturo Vidal, poi trasformato da Thomas Muller. A fine partita, poi, il fischietto si è scusato con il Werder poiché si è reso conto di aver commesso un errore marchiano.

"Mi dispiace molto, l'azione era molto veloce e pensavo che il contatto ci fosse stato, quando invece non era così", le parole dell’arbitro Stieler riportate dal quotidiano ‘La Repubblica’. L’episodio è avvenuto in occasione della seconda rete del Bayern che ha così indirizzato in maniera più netta la semifinale di Coppa di Germania dalla propria parte.

Vidal cade in area senza essere toccato da alcun difensore ospite, ma l’arbitro si lascia ingannare e concede il penalty. Poi le scuse nei confronti della squadra penalizzata, ma nemmeno l’allenatore del Bayern, Pep Guardiola, e l’autore del gol Muller, hanno preso la decisione nel migliore dei modi. "Il penalty non c'era, non è bello segnare in questo modo", ha detto il tecnico spagnolo. "Sembrava fallo ma in realtà non lo è, se fosse successo contro di noi mi sarei innervosito", ha aggiunto il centravanti.

Bayern Werder rigore

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail