Higuain, parla il papà: "Gonzalo nervoso per gli aiuti alla Juventus"

Gonzalo Higuain ha scontato i tre turni di squalifica inflittigli dal giudice sportivo e contro la Roma, lunedì prossimo, tornerà a guidare l’attacco del Napoli. Lo sconto ottenuto in Corte d’Appello, consentirà dunque al ‘Pipita’ di giocarsi lo scontro diretto per il secondo posto da protagonista. In città ormai Higuain è quasi venerato come San Gennaro, perché al terzo anno a Napoli sta letteralmente frantumando ogni record personale. Lo conferma il papà, Jorge Higuain, che ha rilasciato oggi un’intervista alla trasmissione “Nunca es tarde” su Fox Sports Argentina:

“A Napoli gli vogliono tanto bene, ma se lo merita. E’ lì da tre anni ed è un altro argentino che ha restituito la speranza di poter vincere uno scudetto. Per lui è anche complicato uscire per mangiare. Il tifoso napoletano è come noi argentini, l’unica differenza è che parla italiano. Sono affettuosi, lo dimostrano costantemente”.

Quanto alla recente squalifica, poi, il papà di Higuain rinfocola le polemiche parlando di Juventus favorita dagli arbitri e del nervosismo che questa ingiusta condotta da parte dei fischietti avrebbe scatenato nel figlio.

“Speriamo che possa superare il record di gol - prosegue - , sulla squalifica invece bisogna interpretare l’importanza del momento. Il Napoli non è una squadra aiutata come la Juventus, questo il giocatore lo percepisce. Nella partita in cui è stato espulso, sono stati fischiati contro due rigori, cosa che ai bianconeri non sarebbe mai successa. Quando succedono queste cose, vedendo che gli arbitraggi sono sempre complicati, esplodi. Credo che gli sia successo proprio questo”.

Insomma, che pensava che i nove punti di vantaggio che la Juventus ormai ha sul Napoli fossero sufficienti per mettere a tacere le polemiche, si sbaglia di grosso. I sostenitori dei partenopei ritengono ormai di aver perso uno scudetto, ma non certo per demeriti propri.

Gonzalo Higuain

  • shares
  • Mail