Calciomercato Milan: Dzeko per l'attacco, Emery in panchina?

Calciomercato Milan - Le prossime mosse del club rossonero dipenderanno inevitabilmente da quanto sta succedendo in società: se si chiuderà la cessione del 70% alla cordata cinese si intraprenderà una determinata strada, altrimenti è pronto il piano B, come riporta l’edizione odierna della ‘Gazzetta dello Sport’. Il sogno della cordata cinese guidata da Galatioto prevede il ritorno di Zlatan Ibrahimovic a Milano: nonostante i 35 anni, lo svedese otterrebbe un ingaggio super per guidare la rinascita rossonera.

Nel caso invece la dirigenza rimanesse quella attuale, uno dei nomi più caldi per il reparto d’attacco è quello di Edin Dzeko, attaccante bosniaco che Luciano Spalletti ha praticamente scaricato ormai da tempo. La parentesi romana dell’ex Wolfsburg e Manchester City si è ormai conclusa e avrebbe già allacciato contatti con il ‘Diavolo’: dopo essere stato riscattato ad ottobre per circa 17 milioni di euro, Dzeko potrebbe trasferirsi al Milan in cambio di 12-13 milioni, ma il nodo principale è rappresentato dal lauto ingaggio (4,5 milioni di euro). Non è da escludere che tutto l’affare Dzeko sia sovvenzionato dalla cessione di Carlos Bacca: il centravanti colombiano ha molte richieste, ma quella più remunerativa giunge dalla Cina.

Dzeko - Calciomercato Milan

Per quel che riguarda la panchina, invece, secondo ‘Tuttosport’, Cristian Brocchi ha qualche chance di rimanere se e solo se dovesse vincere la Coppa Italia il prossimo 21 maggio contro la Juventus. In caso contrario, dovrebbe nuovamente essere ‘retrocesso’ in Primavera e partirebbe l’assalto a Unai Emery, tecnico del Siviglia che ha confermato anche quest’anno di avere una dimensione molto europea. Emery è un pallino di Galliani, ma se andrà in porto la trattativa con gli investitori asiatici salirebbero le quotazioni di Andrè Villas-Boas, Felipe Scolari e Manuel Pellegrini.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail