Cannavaro convinto, 2-1 per il Real Madrid

cannavaroFabio Cannavaro torna ad affrontare una squadra italiana in Champions League, questa volta la Juventus, il suo ultimo club italiano prima di trasferirsi al Real Madrid; l’anno scorso toccò alla Roma e le partite andate in scena sono state combattutissime e tiratissime, ma alla fine i giallorossi conquistarono meritatamente il passaggio del turno.

Quest’anno è diverso, si affronta la Juventus e non importa se adesso sta attraversando una crisi in campionato, la Champions è la Champions e potrebbe diventare una medicina preziosa qualora i bianconeri dovessero portare a casa i 3 punti. Fabio Cannavaro, però, un po’ scherzando, un po’ facendo sul serio, azzarda un pronostico nell’intervista concessa al giornale sportivo “AS” (2-1 per il Real), anche se poi ammette che “un pareggio sarebbe un risultato positivo, anche se andremo a Torino per vincere”.

Il capitano azzurro definisce gli anni trascorsi alla Juventus come “ i due anni migliori della mia vita; lo stemma della Juve in Italia è come quello del Real Madrid in Spagna; quando si entra nello spogliatoio della Juve ti rendi conto che è qualcosa di diverso”.

Definisce “speciale” la gara di questa sera proprio perché “ dovrò affrontare gente con cui ho diviso lo spogliatoio, però sono felice perché questi ragazzi hanno sofferto molto. Hanno vinto il campionato e poi hanno fatto un anno di serie B; sono felice di vederli in Champions”.

E’ convinto che con l’assenza di Buffon i bianconeri “perdono moltissimo e non solo per la bravura come portiere, ma anche per il modo in cui comanda la difesa, come dispone gli uomini e per come parla in campo; un’altra assenza importante sarà quella di Camoranesi”.

Cannavaro spende alcune parole per Alessandro Del Piero, suo grande amico e per Pavel Nedved: “ Alex è come Raul in Spagna; Del Piero è il numero 1; può segnare in qualunque modo e non ci si può distrarre un secondo; un altro fenomeno è Nedved, ha la voglia di un giovane esordiente”.

Juventus-Real Madrid entra nel vivo, non resta che attendere il verdetto del campo.

  • shares
  • Mail
21 commenti Aggiorna
Ordina: