Diego Costa 'abbraccia' l'Atletico Madrid: "Sono contentissimo di essere tornato a casa"

Diego Costa ha superato senza problemi le visite mediche con l'Atletico Madrid ed oggi siederà in tribuna nel nuovo Wanda Metropolitano per assistere alla sfida di Champions contro il Chelsea, proprio la sua ex squadra. Il calciatore prima del match verrà presentato ai suoi nuovi-vecchi tifosi, ai quali ha già mandato un messaggio d'amore dopo aver firmato il contratto con scadenza 2021: "Sono contentissimo di tornare a casa. L'ho sempre detto, l'Atletico è casa mia".

L'attaccante ha poi ringraziato la dirigenza perché ha fatto un grande sforzo economico per venire incontro alle richieste del Chelsea ed anche al suo desiderio di tornare a vestire la maglia dei colchoneros: "Ho tantissima voglia di iniziare a dare il mio contributo. Darò tutto per la squadra, come ho sempre fatto. Grazie a Miguel Angel Gil per il grande sforzo che ha fatto e a tutto il club per essere riusciti nell'impresa".

Fino a gennaio non potrà scendere in campo, ma il club gli ha già assegnato la maglia numero 18. Il suo vecchio 19 non tornerà dunque sulle sue spalle, bensì resterà al francese Lucas Hernandez che è stato promosso in prima squadra proprio l'estate in cui Diego Costa è volato a Londra per firmare con il Chelsea.


Ufficiale: Diego Costa all'Atletico Madrid da gennaio 2018

21 settembre 2017

La telenovela di calciomercato più lunga di sempre sembra essersi chiusa oggi. L'Atletico Madrid ha trovato l'accordo con il Chelsea per il ritorno di Diego Costa in forza ai colchoneros. L'attaccante aspettava con ansia questo momento ed è riuscito a centrare l'obiettivo di tornare a disposizione di Diego Simeone, il primo allenatore ad averlo messo nelle condizioni di rendere ad altissimi livelli. L'attaccante brasiliano di nascita aveva lasciato Madrid nell'estate 2014 dopo la storica vittoria del campionato, per trasferirsi al Chelsea che pagò i 40 milioni della sua clausola rescissoria.

A Londra ha vinto due campionati in 3 anni da protagonista, ma i rapporti con il club si sono rotti quest'estate quando Antonio Conte gli ha comunicato l'intenzione di escluderlo dal suo progetto tecnico dopo un'annata di convivenza molto difficile, durante la quale non sono mancati aspri contrasti. Il Chelsea nel corso di tutta l'estate ha cercato di piazzarlo sul mercato, ma il giocatore ha scientificamente rifiutato qualsiasi destinazione, declinando anche l'invito a rientrare a Londra per allenarsi con la squadra riserve, una scelta che gli è costata moltissimi soldi. Il suo unico desiderio era quello di tornare all'Atletico, che comunque non lo avrebbe potuto tesserare prima di gennaio 2018 avendo subito la penalizzazione dalla UEFA.

Il club ha comunicato oggi che il giocatore è atteso per le visite mediche a Madrid, superate le quali potrà iniziare ad allenarsi con la squadra di Simeone prima del tesseramento vero e proprio di gennaio: "Il Chelsea ha autorizzato Diego Costa a viaggiare a Madrid per effettuare le visite mediche e formalizzare l'accordo con l'Atletico Madrid. Atletico Madrid e Chelsea hanno raggiunto un principio di accordo per il trasferimento di Diego Costa. L'accordo è in attesa della formalizzazione del contratto tra il nostro club e l'attaccante spagnolo".

Questa è davvero un'ottima notizia anche per Simeone, che riavrà a disposizione un bomber straordinario per andare a caccia di un altro miracolo sportiva. Non ci sono notizie certe sui dettagli circa "il principio di accordo" tra Atletico e Chelsea. Secondo quanto si scrive in Spagna si dovrebbe trattare di un'operazione da 60 milioni di euro, ma buona parte di questa cifra dovrebbe essere legata a bonus.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail