Confermata la squalifica a Gilardino. Mauri e Foggia ottengono una riduzione

Nessuno sconto per Alberto Gilardino e la Fiorentina dopo il ricorso immediato della società viola contro la sentenza del giudice Tosel. Il club toscano sperava quantomeno in una riduzione basandosi su delle immagini che testimonierebbero una spinta di Dellafiore a Gilardino prima del contestatissimo tocco con il braccio al pallone.

Inoltre, sempre secondo la dirigenza viola, non ci sarebbe stata volontarietà perché Gilardino avrebbe colpito il pallone ad occhi chiusi. Ricorso respinto: la Fiorentina dovrà fare a meno del suo attaccante contro Inter e Siena.

E' stato invece parzialmente accolto il ricorso della Lazio riguardante i casi Foggia e Mauri, fermati in prima istanza dal giudice sportivo per due giornate, in seguito alle proteste dirette all'arbitro Banti a fine partita. "L'arbitraggio è stato scandaloso"e "Cosa ti sei mangiato per arbitrare così?" sarebbero state le frasi incriminate indirizzate all'arbitro Banti, al termine di Lazio-Napoli.

La Corte di giustizia federale ha ridotto da due giornate a una sola giornata ciascuno le squalifiche dei giocatori Pasquale Foggia e Stefano Mauri. L'ammenda è di 10.000 euro ciascuno.

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: