I tifosi dell'Ascoli in corteo contro la società

Sono davvero tempi duri per l'Ascoli. Poco più di una settimana fa la società aveva esonerato l'allenatore Nello Di Costanzo sostituendolo con Vincenzo Chiarenza, allenatore storico della primavera della Juventus. Due giorni fa è saltato un altro tassello, stavolta è stato il turno dell'amministratore delegato Pierluigi Di Santo che però si è dimesso spontaneamente e così la società del presidente Roberto Benigni si trova ad affrontare un periodo di grossa difficoltà sotto tutti i punti di vista.

Di questa situazione non ne sono contenti nemmeno i tifosi che hanno iniziato a far sentire la loro voce. Circa 200 di loro si sono radunati lo scorso lunedì mattina al campo d'allenamento della squadra per incontrare i giocatori dopo la sconfitta contro il Cittadella. L'incontro è stato costruttivo, i calciatori hanno rassicurato i tifosi assumendosi le responsabilità e promettendo un pronto riscatto, i sostenitori in cambio hanno promesso che non faranno mancare il loro supporto alla squadra.

Ieri pomeriggio, mentre l'Ascoli scendeva in campo a Bergamo contro l'Albinoleffe subendo la quarta sconfitta consecutiva in campionato, i tifosi (circa 300) hanno manifestato pacificamente per le strade della città fino a giungere sotto la sede della società per cercare di sensibilizzare la proprietà. Per il momento il faccia al faccia con il presidente non c'è stato e per gli ascolani restano tutte le preoccupazioni.

In particolare quello che più inquieta i sostenitori è la situazione economica. La società nell'ultimo consiglio d'amministrazione ha approvato il bilancio al 30 giugno 2008 registrando una perdita di 455 mila euro che è stata colmata ricorrendo ad una riserva straordinaria. Quello che però non cambia è la scarsa liquidità dell'attuale proprietà, la società ascolana cerca nuovi investitori, che possano affiancarsi a Benigni, che però al momento non ci sono.

Lunedì prossimo i bianconeri scenderanno in campo contro il Rimini e la partita sarà fondamentale per la classifica visto che anche i romagnoli non navigano in ottime acque. Sembra che per l'occasione i tifosi dell'Ascoli non andranno allo stadio, la notizia non è ufficiale ma questo è quanto trapelato dall'ambiente della curva, sempre in attesa del tanto richiesto incontro con il presidente.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: