Fiorentina-Inter 0-0: tanta intensità ma alla fine le squadre si devono accontentare del pareggio



Tra Fiorentina e Inter alla fine ha vinto la tattica. All'Artemio Franchi si sono affrontate due squadre ben disposte in campo dai rispettivi allenatori, votate al pressing totale e ad un calcio aggressivo. Con queste prospettive era abbastanza chiaro che sarebbe stato difficile trovare la via del gol anche se le occasioni non sono mancate ma la bravura dei due portieri ha fatto sì che le porte restassero inviolate. Lo spettacolo offerto è stato comunque gradevole e pazienza se l'incontro si è concluso senza gol (Fotogallery - Video).

Cesare Prandelli deve reinventarsi l'attacco a causa delle assenze di Mutu e dello squalificato Gilardino, è Pazzini la punta centrale assistita da Osvaldo e Santana. Dietro di loro un centrocampo solido ma dai piedi buoni con Montolivo, Felipe Melo e Kuzmanovic, in difesa ci sono invece Gamberini e Kroldrup centrali e Comotto e Pasqual sulle fasce; tra i pali, ovviamente, Frey. Tra i nerazzurri mancano i "puniti" Adriano e Cruz, spazio dunque a Obinna dal primo minuti a fare compagnia in avanti a Ibrahimovic e Mancini. Al rientro Chivu a centrocampo e Maxwell sulla linea difensiva a sinistra.

L'Inter ha subito una grande occasione per portarsi in vantaggio, Mancini penetra sulla destra con facilità e scarica il suo destro che si stampa sulla traversa. Con il passare dei minuti i viola prendono coraggio e iniziano a creare gioco sfruttando soprattutto la fascia destra con Comotto e Santana, ne risultano alcuni buoni cross ma Osvaldo e Pazzini non riescono a impensierire Julio Cesar. Mancini si illumina di nuovo verso la mezz'ora e serve Ibra che però manda a lato di un soffio. Verso la prima della prima frazione occasione ed episodio da moviola in area nerazzurra: Pasqual calcia una splendida punizione dal limite, c'è la respinta corta del portiere brasiliano dell'Inter e sulla palla provano ad avventarsi in molti ma alla fine è Burdisso a spazzare la palla fuori dall'area, Pazzini però si ritrova a terra e lamenta una spinta da parte dello stesso argentino.

Nel secondo tempo le due squadre continuano a pressarsi molto e le difficoltà per arrivare in porta sono notevoli, nonostante ciò Mancini ha una buona occasione ma a porta praticamente vuota la spara alta. Gli allenatori provano a cambiare le carte in tavola, Mourinho inserisce Vieira e Crespo al posto di Mancini e di un evanescente Obinna. Proprio sui piedi del redivivo "valdanito" pochi secondi dopo capita una buona palla gol ma Frey è bravo a chiudere sul primo palo. Prandelli lancia nella mischia Jovetic e Almiron e la Fiorentina crea altre due occasioni ma Gamberini e Pazzini, entrambi di testa, sfiorano il gol. Lo Special One tenta la carta Quaresma senza esito mentre Jovetic sfiora il colpaccio con un ottima conclusione da fuori area di poco alta.

Alla fine dunque è pareggio, risultato sostanzialmente giusto per quanto visto nell'arco dei novanta minuti. L'Inter, al secondo 0-0 di fila, si ritrova quarta in classifica, scavalcata anche dal Milan; la Fiorentina resta ad un punto dei nerazzurri ed è quinta. Sabato la milanese andrà a Reggio Calabria ad affrontare una sempre più derelitta Reggina, mentre per i toscani c'è il derby nella città del palio, una partita sicuramente molto delicata visto anche il buon momento di forma del Siena.

FIORENTINA-INTER 0-0
FIORENTINA: Frey; Comotto, Gamberini, Kroldrup, Pasqual (41' st Zauri), Kuzmanovic (24' st Almiron), Felipe Melo, Montolivo, Santana, Pazzini, Osvaldo (29' st Jovetic). All.: Prandelli.
INTER: Julio Cesar; Maicon, Cordoba, Burdisso, Maxwell; Zanetti, Stankovic (36' st Quaresma) Chivu; Obinna (17' st Crespo), Ibrahimovic, Mancini (17' st Vieira 6). All.: Mourinho.
ARBITRO: Rosetti di Torino.
NOTE: Ammoniti Kroldrup e Maicon per gioco falloso. Angoli: 7-1 per l' Inter. Recuperi: 1' e 5'.



Fiorentina-Inter 0-0: le migliori foto













  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: