Kutuzov smentisce le accuse a Conte: “Io strumentalizzato da giornali anti-Juve”

Vitali Kutuzov il nuovo Filippo Carobbio? Assolutamente no. L’ex attaccante del Bari non ci sta e smentisce seccamente le indiscrezioni pubblicate dal Corriere della Sera che alla vigilia di Juventus – Napoli aveva indicato proprio nel bielorusso il nuovo accusatore di Antonio Conte. In una gara ad inseguimento all’indiscrezione giornalistica sul quotidiano milanese era apparso

di

Vitali Kutuzov il nuovo Filippo Carobbio? Assolutamente no. L’ex attaccante del Bari non ci sta e smentisce seccamente le indiscrezioni pubblicate dal Corriere della Sera che alla vigilia di Juventus – Napoli aveva indicato proprio nel bielorusso il nuovo accusatore di Antonio Conte. In una gara ad inseguimento all’indiscrezione giornalistica sul quotidiano milanese era apparso il suo nome. Sarebbe stato lui il giocatore al Bari all’epoca dei fatti su cui indaga la Procura pugliese, nell’ambito dell’ennesima inchiesta sul Calcioscommesse, capace di tirare in mezzo l’allenatore della Juventus.

Era stato il duo MensuratiFoschini, qualche giorno prima, a far filtrare la notizia che “uno degli interrogati” avrebbe fornito riscontri all’ipotesi che Conte sapesse delle combine organizzate dai suoi giocatori quando sedeva sulla panchina del Bari. Nella ricostruzione dei due segugi di Repubblica un ex Bari aveva detto ai magistrati di aver pensato che Conte fosse a conoscenza della gara truccata contro la Salernitanaperché ci invitò a non fare cazzate e a stare concentrati“.

I colleghi del Corriere, evidentemente delusi dall’essere arrivati in ritardo sull’ennesimo scoop riguardante l’allenatore della Juventus, avevano scelto di rifarsi sparando il nome di quel misterioso giocatore, per l’appunto Vitali Kutuzov. Il bielorusso aveva già fatto intuire di non aver detto nulla di compromettente su Conte già nella serata di venerdì, ma ha voluto ribadire il concetto intervenendo durante la trasmissione di Fabio Ravezzani “Azzurro Italia”.

Per lui Conte è “un grande uomo e grande allenatore“, tutto “finirà in una bolla di sapone” (la Procura ha confermato che il tecnico resta semplicemente una persona informata sui fatti, non un indagato), anche perché all’epoca “ci ha motivato fino al’ultima giornata, finirà la squalifica e vincerà tutto. Lo stimo, ho paura di non poterlo guardare in faccia, sono stato strumentalizzato da un giornale anti juventino alla vigilia di un big match“.

Da queste dichiarazioni appare evidente che le sue parole, in ogni caso ininfluenti dal punto di vista della giustizia penale, non possono tornare utili a Stefano Palazzi per ipotizzare una nuova accusa di omessa denuncia ai danni di Conte.

Ora le alternative sono due: il Corriere della Sera ha sparato il nome sbagliato oppure Mensurati-Foschini hanno scritto una fregnaccia tirando in mezzo Conte tanto per avere l’ennesimo titolo. Perché, tristemente, di Salernitana – Bari truccata non interessa a nessuno, ma se c’entra Conte è tutto un altro discorso…

Ultime notizie su Allenatori

Tutto su Allenatori →