Napoli-Reggina 3-0: Denis diventa “Tre-nis”. E domenica sfida d’alta quota a Milano

Il Napoli non ferma la sua corsa contro la malcapitata Reggina e consolida il primato in classifica, in coabitazione con l’Udinese. Un ottimo viatico in attesa del big match di domenica sera (che ricorda un po’ le sfide scudetto di fine anni ’90) contro il Milan dei palloni d’oro. (Fotogallery – Video)Stavolta il mattatore è

di antonio


Il Napoli non ferma la sua corsa contro la malcapitata Reggina e consolida il primato in classifica, in coabitazione con l’Udinese. Un ottimo viatico in attesa del big match di domenica sera (che ricorda un po’ le sfide scudetto di fine anni ’90) contro il Milan dei palloni d’oro. (FotogalleryVideo)

Stavolta il mattatore è stato Denis, autore di una splendida tripletta. L’argentino, dopo qualche perplessità di inizio campionato, con questa prestazione, oltre ad aver fatto stropicciare gli occhi ai tifosi, ha finalmente convinto del tutto gran parte degli addetti ai lavori. Dopo soli 7 minuti di gioco esplode il San Paolo, tornato pieno anche nelle curve, dopo i divieti in seguito ai fatti di Roma.

Denis, servito da Hamsik, inizia il trittico della serata insaccando in rete. Passano altri dieci minuti e un’azione travolgente del Napoli consente ad un indemoniato Hamsik di cavalcare in libertà, con il pallone tra i piedi, verso la porta di Campagnolo. Lo slovacco, altruista come non mai, passa la palla al liberissimo Denis che a porta vuota non sbaglia.

C’è tempo ancora per vedere all’opera Lavezzi che scarica un tiro da buona posizione sul corpo di Campagnolo prima del riposo. Nella ripresa il Napoli cala il ritmo ma, allo stesso tempo, può sfruttare le praterie che la Reggina concede. Bastano però 13 minuti ai partenopei per mandare definitivamente al tappeto i calabresi: un contrattacco gestito da Maggio finisce sui piedi del solito Denis che non sbaglia a due passi dalla porta. La Reggina è ko come un pugile suonato, Napoli…canta.

Il tabellino
NAPOLI-REGGINA 3-0 (Primo tempo: 2-0)
MARCATORE: Denis al 7’pt, al 16’pt e al 18′ st
NAPOLI (3-5-2): Navarro; Santacroce (dal 23′ st Aronica), Cannavaro, Contini; Maggio (dal 36′ st Montervino), Pazienza, Gargano, Hamsik, Mannini; Lavezzi (dal 32′ st Zalayeta), Denis. (A disp.: Gianello, Rinaudo, Vitale, Russotto). All. Reja.
REGGINA (3-5-1-1): Campagnolo; Lanzaro, Valdez, Costa; Alvarez, Carmona, Tognozzi, Barreto (dal 28′ st Hallfredsson), Barillà (dal 16′ st Di Gennaro); Vigiani; Corradi (dal 27′ st Rakic). (A disp.: Puggioni, Cosenza, Ceravolo, Sestu). All.: Orlandi.
ARBITRO: Gervasoni di Mantova
AMMONITI: Corradi (R), Carmona (R), Mannini (N), Cannavaro (N)
NOTE: Recupero 0′ pt e 0′ st. Spettatori 45mila circa.


Le foto di Napoli-Reggina (3-0)
Le foto di Napoli-Reggina (3-0)

Le foto di Napoli-Reggina (3-0)
Le foto di Napoli-Reggina (3-0)
Le foto di Napoli-Reggina (3-0)
Le foto di Napoli-Reggina (3-0)
Le foto di Napoli-Reggina (3-0)
Le foto di Napoli-Reggina (3-0)
Le foto di Napoli-Reggina (3-0)
Le foto di Napoli-Reggina (3-0)
Le foto di Napoli-Reggina (3-0)
Le foto di Napoli-Reggina (3-0)
Le foto di Napoli-Reggina (3-0)
Le foto di Napoli-Reggina (3-0)
Le foto di Napoli-Reggina (3-0)
Le foto di Napoli-Reggina (3-0)
Le foto di Napoli-Reggina (3-0)
Le foto di Napoli-Reggina (3-0)