Milan: Sergio Ramos e Beckham. E intanto i giocatori sono contro il tabellone coi risultati



In Via Turati, la sede dell'AC Milan, è tutto un fermento: la squadra ha ormai preso a viaggiare con le vele gonfie e lo scudetto è una parola che dopo anni finalmente si ritorna a sentire. Nonostante questo il mercato è ancora il primo pensiero di Adriano Galliani, evidentemente a conoscenza dei problemi della rosa rossonera; un nome che che è iniziato a circolare per la fascia destra dei rossoneri è quello di Sergio Ramos, che Radio Marca assicura essere in rottura con il Real Madrid. Il campione d'Europa non è contento delle continue richieste tattiche di Schuster, mentre il suo caratterino un po' troppo irrequieto piace sempre meno alla dirigenza delle merengues: il Milan perciò si è messo alla finestra, supportato anche dal presidente Berlusconi a cui il laterale iberico è sempre piaciuto.

Rene Ramos, fratello del giocatore e curatore dei suoi interessi, pare abbia già parlato con la società per un eventuale trasferimento fin da gennaio. E il Milan è la squadra in pole position per aggiudicarsi le sue prestazioni. Ma oltre a Ramos, in casa milanista non si placano i discorsi e le trattative per portare Beckham sui Navigli, cosa che pareva certa ma che forse necessita ancora di qualche dettaglio. Così Galliani sulla questione: "I suoi legali dovevano venire la prossima settimana, invece ci incontreremo già da oggi per cominciare la trattativa. Non so se si concluderà positivamente, anche se credo e spero che sia così". Ma da Milanello si alza anche un altro topic di discussione.

I giocatori del Milan, all'indomani della vittoriosa partita col Siena, si sono lamentati con la società del tabellone di San Siro: questo fornisce allo stadio tutto i risultati delle altre partite, ovviamente in tempo reale. La cosa infastidirebbe i rossoneri, che vedrebbero gli aggiornamenti e ne pagherebbero in concentrazione. Ancora Galliani ha detto la sua: "E' un fatto che l'anno scorso non sarebbe successo e dimostra che la squadra ha una concentrazione feroce sullo scudetto, obbiettivo dichiarato apertamente dalla società". Magari alla nona giornata la faccenda ha poca rilevanza, ma sul finire di stagione la richiesta dei giocatori potrebbe essere sacrosanta.

  • shares
  • Mail
19 commenti Aggiorna
Ordina: