Genoa, si presenta Delneri: "Ci sarà un bel feeling con la tifoseria rossoblu"

Giornata importante quella odierna per Luigi Delneri: fermo ai box da più di un anno, dal famoso Juve - Napoli 2-2 inizio della striscia di imbattibilità casalinga della Juve, il tecnico di Aquileia oggi ha tenuto la conferenza stampa di presentazione quale allenatore del Genoa, ha condotto il suo primo allenamento e ha anche dovuto fare i conti col primo grattacapo dell'anno, la diagnosi di infortunio abbastanza serio a Marco Borriello la cui distorsione alla caviglia (oggi si è scoperto con interessamento dei legamenti) patita contro la Roma lo terrà fermo ai box per almeno un mese e mezzo. Uno degli ultimi strenui difensori di una retroguardia composta da 4 unità, l'ex Chievo e Samp ha ribadito che sarà questo il leit motiv anche per il "suo" nuovo Genoa:

"Non ci discosteremo da una difesa a quattro perché è quella che offre maggiori sicurezze. La fase difensiva in serie A va fatta con grande attenzione. Non mi piace parlare di moduli, ma di organizzazione. Adesso non stravolgeremo nulla perché il tempo è poco, poi con il tempo e con il lavoro farò quello che avrò in testa. Prima di tutto devo parlare con i collaboratori di De Canio rimasti e con i giocatori, quando avrò la situazione più chiara farò le mie valutazioni".

La sensazione è che Preziosi, il plenipotenziaro proprietario del Grifone, e Delneri si "annusassero" da tempo; perciò il trainer friulano non ci ha messo molto ad accettare di tornare a vivere a Genova, seppur su sponda rossoblu, così come l'imprenditore avellinese a silurare De Canio senza preavviso e affidarsi all'ex rivale di derby:

"Con Preziosi ci conosciamo da una vita. A Gennaio dissi no per motivi familiari, non perché ho allenato la Samp. Poi ho aspettato la sua chiamata, avevo promesso a Preziosi che non sarei andato da nessuna parte. Ho aspettato un anno e ora eccomi qua. Dopo un anno senza allenare, avevo voglia di tornare nel mio mondo. La Samp? Il passato non si cancella. Ho vissuto una bella stagione lì, ma poi abbiamo fatto scelte differenti. La tifoseria del Genoa mi piace e la rispetto, credo che potremmo avere un bel feeling, l’importante è dare sempre il massimo".

Tre gli uomini di fiducia portati a Pegli da Delneri: il suo secondo sarà lo storico Francesco Conti, l’ex Chievo Maurizio D’Angelo farà il collaboratore tecnico, mentre il preparatore atletico sarà Luca Limonta.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: