Mourihno: "Milan grande squadra ma con quei rigori..." Galliani: "Mi è simpatico"


Josè Mourinho non convoca nemmeno stavolta Adriano. La "punizione" del tecnico portoghese si rifletterà sul giocatore brasiliano anche in occasione della gara contro la Reggina, che si terrà domani alle 18 a Reggio Calabria. Mourinho, solleticato dai giornalisti, ha risposto ad una domanda sul paragone con Roberto Mancini che alla stessa giornata di campionato aveva tre punti in più. E non ha lesinato una frecciatina ai cugini rossoneri che dopo molto tempo hanno rimesso il naso avanti in classifica:


"Se c'è qualcuno che nei momenti difficili incontrati dalle altre squadre, ha sempre sostenuto che sarebbe stata una difficoltà di tipo transitorio, quel qualcuno sono io: quando il Milan era in difficoltà a inizio campionato e quando non avevano questi rigori per vincere, ho sempre sostenuto che il Milan fosse una grandissima squadra e che presto o tardi avrebbe ricominciato a vincere; quando la Juve era in una situazione difficile io ho setto che sarebbe stata solo una questione di tempo. Non ho mai detto, che eravamo campioni, che eravamo davanti in classifica e che gli altri erano morti."

La replica di Adriano Galliani non è per niente stizzita: "Mourinho mi è sempre simpatico. Capisco che cercate di provocarmi, perché un bel sabato con fuochi d'artificio tra Inter e Milan sarebbe bello per i giornali, ma non ci casco...".

Ed ecco la risposta dello special one a testuale domanda " È infastidito da questi continui paragoni con Roberto Mancini? L'Inter di Mancini aveva tre punti in più...":


"Stiamo parlando di tre punti. Ma quanti punti aveva il Napoli, e quanti l'Udinese, dove era la Juventus che tornava dalla serie B, dove erano tutti gli altri? Una persona che ha delle intenzioni maliziose fa questo tipo di paragoni...se proprio volete fare paragoni, allora facciamoli. L'anno scorso il primo di novembre l'Inter aveva perso la Supercoppa, aveva perso la prima gara di Champions League contro il Fenerbahce; quest'anno abbiamo vinto la Supercoppa e siamo primi nel girone di Champions. Penso che i paragoni siano impossibili da fare e soprattutto che raramente siano veritieri. Se vogliamo fare dei paragoni onesti, facciamoli a fine stagione".

  • shares
  • Mail
21 commenti Aggiorna
Ordina: