“Sky Go” funziona solo con i computer della Nasa: le manie di grandezza di Sky

Pessimo servizio offerto dalla tv a pagamento: immagini balbettanti, streaming incerto, flusso spezzato in continuazione.

di antonio

Sky Go, la tua tv si muove con te. Si muove, certo, ma molto lentamente con te, ai livelli di uno streaming pirata. Si tratta di un flusso di immagini, non di rado balbettanti, che propone in streaming la tv a pagamento da qualche mese. Un autentico calvario, a volte. Ed è inutile ricaricare il browser di riferimento, sloggarsi e rientrare nel servizio, riaggiornare semplicemente la pagina. Sky Go si muove con te, ma non ne vuol proprio sapere di funzionare correttamente quando decide che non è giornata.

Azioni di gioco delle partite interrotte sul più bello nonostante un’ottima connessione e un pc di tutto rispetto, audio che si inceppa proprio quando il telecronista sta per terminare la frase, cronometro che rimane indietro inesorabilmente e costringe l’utente a gustarsi l’evento in differita, quasi in stile replica delle partite che la tv di stato trasmetteva in differita negli anni ’80. Urla che giungono dal palazzo di fronte al momento di un gol. E tu che per vederlo sei destinato ad aspettare il segnale di Sky Go che si muove sempre con te, ma piano piano e non arriva mai a destinazione.

Discorso diverso per il servizio di Mediaset Premium denominato “Premium Play”. E’ un’offerta sicuramente più scarna quella proposta dall’azienda italiana e le immagini, come succede per la tv, restano meno nitide di quelle che giungono da Sky. Ma l’aspetto sicuramente prioritario rispetto al resto, è lo streaming che risulta sempre regolare, non si inceppa mai e non riserva nessun tipo di sgradita sorpresa durante la visione dell’evento. Senza dimenticare il tempo di attesa, nell’ordine del minuto o due al massimo, non certo la discrepanza biblica di tempi che caratterizza Sky Go (eppur… si muove con te), che costringe l’utente a guardare una partita di calcio praticamente in differita.

I Video di Blogo

Video, Olbia-Monza, Berlusconi ai tifosi: “Scusate, vi devo salutare perché devo andare a [email protected]