Serie A: Kakà sbaglia il primo rigore della stagione

C’era una volta il portiere para rigori: spesso complice un tiro non irresistibile di chi calcia, altre volte frutto di balzi e istinto felino. Tutte le competizioni a eliminazione diretta, dai Mondiali alle Coppe Campioni, sono cariche di storie di rigori segnati, di tiri alle stelle e di prodezze degli estremi difensori. Qualche esempio recente?


C’era una volta il portiere para rigori: spesso complice un tiro non irresistibile di chi calcia, altre volte frutto di balzi e istinto felino. Tutte le competizioni a eliminazione diretta, dai Mondiali alle Coppe Campioni, sono cariche di storie di rigori segnati, di tiri alle stelle e di prodezze degli estremi difensori. Qualche esempio recente? L’errore incredibile di Terry contro il Manchester in finale di Champions o il traversa di Trezeguet nella finale dei Mondiali; e ancora il penalty fallito da Di Natale contro Casillas negli scorsi Europei e l’erroraccio di Francesco Totti nella scorsa Supercoppa Italiana. Di fatto il penultimo episodio: fino a ieri i rigori non si sbagliavano più, fino alla parata di Iezzo su Kakà!

Siamo ormai alla decima giornata di campionato, più di un quarto di Serie A è passata in archivio eppure solo il brasiliano del Milan ha sbagliato dagli undici metri: un affare per chi gioca al Fantacalcio e sceglie i rigoristi, una delusione per chi sperava nei vari Campagnolo, Sereni e Benussi come valore aggiunto alla propria squadra, se non per i gol inevitabilmente subiti per qualche rigore parato di tanto in tanto. Venticinque i tiri dagli undici metri e 24 i gol, con Corradi il migliore dei rigoristi con tre centri su tre. Ma bravi anche D’Agostino, Miccoli, Milito, Mascara e Zarate, tutti e cinque a 2 centri su 2, col Toro che ha invece avuto tre rigori e tre rigoristi diversi, a segno Amoruso, Bianchi e Rosina.

Più bravi gli attaccanti o meno attenti i portieri? Indubbiamente la prima ipotesi è quella più probabile: in 100 partite abbiamo visto 25 rigori quasi perfetti con gli estremi difensori spesso spiazzati o comunque tagliati fuori da titi angolatissimi. Per cui un applauso enorme a Gennaro Iezzo del Napoli, che prima di capitolare sulla punizione di Ronaldinho sporcata da Denis, è stato il primo numero 1 ha parare un calcio di rigore in questa Serie A. Ma quali portieri non hanno avuto modo di mettersi alla prova? O anche, chi non ha ricevuto rigori contro? Frey, Manninger (o Buffon) e Bizzarri, ossia Fiorentina, Juve e Catania; ben 7 invece le formazioni che non hanno ancora beneficiato di un penalty: ancora la Juve, ma anche Napoli, Atalanta, Lecce, Siena, Cagliari e Bologna. Curiosa infine l’Udinese: l’anno scorso aveva ottenuto solo due massime punizioni a favore in 38 giornate, quest’anno dopo 10 turni è già a quota 3.

I Video di Calcioblog