Bologna: Arrigoni esonerato, ecco Mihajlovic

Dieci giornate e due sole vittorie seppur importanti, quella all’esordio con il Milan a San Siro e quello con l’allora capolista Lazio, non sono bastate a Daniele Arrigoni per mantenere il suo posto sulla panchina del Bologna. Evidentemente la sconfitta per 5-1 a Cagliari è stata decisiva affinché la dirigenza felsinea arrivasse a questa conclusione.



Dieci giornate e due sole vittorie seppur importanti, quella all’esordio con il Milan a San Siro e quello con l’allora capolista Lazio, non sono bastate a Daniele Arrigoni per mantenere il suo posto sulla panchina del Bologna. Evidentemente la sconfitta per 5-1 a Cagliari è stata decisiva affinché la dirigenza felsinea arrivasse a questa conclusione. La notizia è stata ufficializzata dalla stessa società attraverso un comunicato stampa diffuso attraverso le pagine del sito ufficiale.

Il Bologna FC 1909 comunica di aver sollevato dall’incarico il tecnico Daniele Arrigoni. La società intende ribadire anche in questo momento la massima stima professionale e umana per Arrigoni e per il suo staff, sottolineando, aldilà degli straordinari risultati ottenuti nella scorsa stagione, un impegno, una competenza e una dedizione che non sono mai venuti meno e che meritano un sentito ringraziamento“. Questo è quanto si può leggere in homepage, il comunicato si conclude poi con l’annuncio del nuovo tecnico. Sarà Sinisa Mihajlovic, ex vice di Mancini, alla sua prima esperienza su una panchina.

La presentazione avverrà domani mattina alle 11 presso il centro tecnico N. Galli a Bologna. Di Mihajlovic ricordiamo soprattutto la grande carriera da calciatore, un passato con le maglie di Roma, che lo portò in Italia, e poi di Sampdoria, Lazio e per concludere Inter. Famoso per le sue punizioni dal limite che lo hanno portato a realizzare ben 38 reti. Altrettanto noto però anche per il suo caratterino, ricordiamo le otto giornate di squalifica comminategli dall’Uefa per uno sputo in faccia a Mutu, ma anche l’episodio di razzismo che lo vide coinvolto quanto apostrofò poco gentilmente Vieira per il suo colore della pelle. Ora però queste cose appartengono al suo passato e quello che conta è il presente che lo vede esordire da allenatore.

Per Arrigoni si conclude l’esperienza con il Bologna, un’esperienza felice che lo ha visto condurre i rossoblu alla promozione della scorsa stagione. L’allenatore cesenate non è il primo a saltare quest’anno, lo aveva preceduto Colantuono del Palermo. Nelle prossime ore la schiera degli esonerati potrebbe già infittirsi, infatti un’altra panchina molto a rischio è quella di Iachini a Verona.