Malaga – Milan 1-0, risultato finale. Rossoneri sconfitti, decide Joaquin, rigore sbagliato per lui, poi il gol nella ripresa.

La diretta in tempo reale di Malaga – Milan del 24 Ottobre 2012: Allegri rischia il posto e sceglie di mandare in tribuna Boateng.

di

90’+3 – Fischio finale, Malaga – Milan 1-0, decide Joaquin nella ripresa. Lo spagnolo aveva sbagliato un calcio di rigore al termine del primo tempo. I rossoneri perdono, ma rimangono secondi in classifica nel girone. Ora però soltanto 1 punto di vantaggio sullo Zenit.

90’+2 – Pellegrini perde tempo, sostituzione: fuori Portillo dentro Onyewu.

89′ – Ora il Milan le prova tutte, il Malaga retrocede in difesa. Manca soltanto il recupero, 3 minuti.

86′ – Ancora una chance per il Milan!!! Sul calcio d’angolo seguente la palla sbuca per Mexes sul secondo palo, tiro secco del difensore che prova il diagonale, Demichelis devia quel tanto che basta. Ad un passo dal pareggio i rossoneri!

86′OCCASIONE MILAN!!! Palla profonda per El Shaarawy che riesce a calciare sul primo palo dal limite dell’area piccola, Caballero respinge!!

86′ – Pellegrini si copre, fuori proprio Joaquin, dentro Duda.

85′Joaquin se va sulla fascia e converge in area, Mexes mette in angolo.



80′ – Allegri chiede ai suoi di stare più alti per provare ad impensierire la retroguardia del Malaga, le 4 punte in campo insieme (Pazzini, El Shaarawy, Bojan e Pato) lo richiedono. Ma Caballero continua a rimanere inoperoso.

78′ – Sostituzione Milan, Allegri prova il tutto per tutto: fuori Acerbi dentro Bojan.

74′ – Eccolo il contropiede del Malaga, il cambio di gioco per Isco viene fortunosamente contenuto da De Sciglio. Pericolo per il Milan.

72′ – Ora la gara si è accesa, come prevedibile, il Milan prova una reazione, ma rischia di più in contropiede.

70′ – Anche Allegri cambia, Pato per Constant.

69′ – Cambio per Pellegrini, fuori Saviola, dentro Roque Santa Cruz, l’ex Manchester City e Bayern Monaco.

68′ – Fallo di mano di Bonera a metà campo, cartellino giallo inevitabile.

66′ – Il Malaga vicino al raddoppio, bomba dai 30 metri di Eliseu, Amelia con un intervento miracoloso manda in angolo. Il Milan sbanda pericolamente.

64′ GOOOOLLLL!!! MALAGA IN VANTAGGIO!!!! Joaquin!!! Si riscatta l’uomo che aveva fallito il calcio di rigore, palla scodellata da Iturra, si fa trovare impreparata la difesa del Milan e con una traiettoria beffarda che batte sul palo interno e entra in rete. Vantaggio meritato, purtroppo.

62′ – Iniziativa di Portillo, palla verticale per Saviola che viene anticipato dall’uscita (buona) di Amelia.

60′ – Il Milan continua a difendere molto basso, pochi i rischi, ma certo così diventa difficile pensare di riuscire a colpire gli avversari.

56′ – Ancora una protesta, Saviola si libera in area, calcia verso la porta e Bonera interviene alla disperata. La palla sbatte sul braccio del difensore del Milan, Proenca lascia correre.

55′ – Il pubblico del Malaga chiede un altro calcio di rigore, l’arbitro non abbocca.

54′ – La trama del match non cambia, Milan tutto schiacciato nella sua trequarti, il Malaga fa girare palla, ma ne viene fuori uno spettacolo decisamente noioso.

52′ – La pioggia, caduta con molta violenza, ha già smesso di infastidire i giocatori. Gara ancora in equilibrio.

46′ – Si ricomincia, sotto un vero e proprio nubifragio.

Malaga – Milan 0-0 a fine primo tempo

45′ – Finisce il primo tempo, senza recupero. Malaga – Milan ancora sullo 0-0, Joaquin ha sbagliato un rigore (che non c’era).

44′JOAQUIN SBAGLIA!!! PALLA CHE SCHEGGIA LA TRAVERSA E FINISCE FUORI!!! Giusto così, il fallo di Constant non c’era.

42′ CALCIO DI RIGORE PER IL MALAGA!!! Fallo di Constant su Jesus Gamez, Proenca fischia su indicazione dell’arbitro di porta. Spinta assolutamente veniale, rigore inventato.

40′Joaquin calcia un angolo con una traiettoria molto tagliata, Ambrosini viene anticipato da Demichelis, ma la palla finisce in fallo di fondo.

38′ – Il Milan si difende con ordine, ma ora si sta facendo un po’ schiacciare. Il Malaga è ancora pericoloso con un’iniziativa di Iturra, Bonera libera l’area di rigore. I rossoneri faticano a ripartire.

36′ – Ancora una conclusione Isco, Amelia manda in angolo. Palla indirizzata nell’angolo. Buona parata.

34′ – Brivido per il Milan!!! Ambrosini perde palla, contropiede Malaga con palla scaricata per Isco a rimorchio, il campioncino classe ’92 calcia dal limite, ma la sfera finisce fuori.

33′ – Ancora una punizione sulla trequarti in posizione defilata per il Milan. Nulla di fatto.

30′ Palla gol Milan!!! Emanuelson liberato da Pazzini sulla destra, in mezzo per El Shaarawy che calcia male. Era in buona posizione, poteva anche stoppare e provare a girare sul secondo palo.

27′ – Punizione di Emanuelson dalla trequarti, palla in mezzo per Acerbi che sfiora, ma non riesce a colpire a dovere la sfera.

26′ – Fiammata rossonera, Pazzini in area non controlla a dovere il pallone, il Malaga un po’ in affanno liberano.

25′ – Occasione Milan, prima azione offensiva degna di nota: Emanuelson allarga per De Sciglio, cross tagliato in mezzo per El Shaarawy che sul secondo palo non ci arriva di un soffio.

24′ – Il Milan fa fatica ad uscire, partita decisamente bruttina.

21′ – Il Piccolo Faraone si fa medicare il naso, il colpo è stato forte, ma non dovrebbero esserci problemi.

20′ – El Shaarawy prende una pallonata in faccia, rimane intontito.

19′ – Ancora un calcio d’angolo per il Malaga, è il terzo della gara, per ora la difesa rossonera non sta soffrendo queste situazioni.

17′ – Scontro fra Acerbi e Demichelis, colpo alla testa, Proenca interrompe il gioco, ma i due si rialzano senza conseguenze.

15′
– La gara non è per nulla spettacolare, il Milan tiene bene il campo. Il Malaga non riesce a sfondare.

11′ – Ammonito Montolivo, entrata a gamba tesa sulla caviglia di Camacho. Giallo giusto.

10′Mexes chiude su Isco, l’oggetto del desiderio di questo Malaga, già in evidenza nelle prime gare di questa stagione.

8′ – A sorpresa calcia Pazzini, palla alta. Scelta non ortodossa quella di far battere una punizione dai 24 metri ad una prima punta.

7′Pazzini si guadagna una buona punizione per un fallo di Camacho. Potrebbe calciare Emanuelson, già in gol contro lo Zenit.

5′ – Prima conclusione verso la porta, Montolivo dai 25 metri, tiro un po’ strozzato, Willy Caballero blocca in due tempi.

4′ – Il Milan fatica a trovare sbocchi, buon possesso palla, ma il Malaga riesce con il pressing a tenere lì i rossoneri.

3′ Ambrosini allontana, palla in angolo. Primo tiro dalla bandierina, batte Joaquin, Amelia allontana di pugno.

2′ – Fallo di El Shaarawy sulla trequarti difensiva, punizione per il Malaga.

1′ – Calcio d’inizio affidato al Milan.

Non sarà un avversario semplice da affrontare per il Milan, centrocampisti solidi, quattro giocatori offensivi in campo.

3-4-3 per il Milan, eccovi le formazioni ufficiali. Meno di 10 minuti all’inizio del match.

Malaga – Milan: Le formazioni ufficiali

Malaga: Willy, Jesus Gamez, Demichelis, Welington, Eliseu, Camacho, Iturra, Joaquin, Isco, Portillo, Saviola. A disposizione: Kameni, Onyewu, Recio, Duda, Seba Fernandez, Santa Cruz, Olinga.

Milan: Amelia, Bonera, Mexes, Acerbi, De Sciglio, Ambrosini, Montolivo, Constant, Emanuelson, Pazzini, El Shaarawy. A disposizione: Gabriel, Yepes, Antonini, Nocerino, Bojan, Flamini, Pato.

Partita senza appello per Allegri? Probabile. Ormai già troppe volte il tecnico rossonero sembrava con le spalle al muro, ma anche quando il risultato è stato poi negativo Galliani e la società lo hanno comunque tenuto al suo posto. Certo è che la partita contro il Malaga in Champions League, paradossalmente, non è quella in cui i rossoneri sono obbligati a vincere. Basterebbe in realtà anche un pareggio per rimanere agganciati al secondo posto nel girone e non vedersi ampliare il gap con gli spagnoli rimanendo con 2 punti di vantaggio sullo Zenit di Spalletti che pochi minuti fa ha vinto la sua partita contro l’Anderlecht per 1-0.

Certo è che conquistare tre punti in trasferta darebbe il primo posto momentaneo e ottime chance si passare agli ottavi di Champions League (anche come prima classificata) mentre una sconfitta lascerebbe ancora aperta la strada per il secondo posto, spostando la “corsa” proprio sullo Zenit che deve ancora far visita allo Stadio di San Siro dopo essere stato sconfitto all’andata.

Per questo match Massimiliano Allegri ha fatto scelte coraggiose e controcorrente. A centrocampo parte titolare, a sorpresa, Kevin Constant. Boateng viene mandato addirittura in tribuna, una bocciatura sonora, mentre in panca si accomodano Nocerino e Flamini.

Anche in difesa scelte “coraggiose: Acerbi affiancherà Bonera e Mexes con il giovane De Sciglio che trova posto in campo mentre Yepes e Antonini partono dalla panchina. In avanti la coppia PazziniEl Shaarawy parte titolare, ma ci sono Bojan e Pato pronti a subentrare.

Nel Malaga Pellegrini schiera quella che è di fatto la formazione tipo, con il temibile Isco e l’attacco formato da Portillo e dal coneco Saviola. Calcio d’inizio alle 20.45, commenterebbe e vi daremo tutti gli aggiornamenti sul match in diretta.

Ultime notizie su Champions League

Tutto su Champions League →