Simeone rassegna le dimissioni dal River Plate

Strana la vita, tanto più quella di un allenatore di calcio: la settimana prima sei un mago, quella dopo un brocco. Non è andata esattamente così a Diego Pablo Simeone ma comunque di montagne russe si tratta; la sua carriera in panchina è stata subito brillantissima con la vittoria del campionato prima con l’Estudiantes e


Strana la vita, tanto più quella di un allenatore di calcio: la settimana prima sei un mago, quella dopo un brocco. Non è andata esattamente così a Diego Pablo Simeone ma comunque di montagne russe si tratta; la sua carriera in panchina è stata subito brillantissima con la vittoria del campionato prima con l’Estudiantes e poi col River Plate, salvo poi precipitare in un buco nero che i tifosi dei Millionarios non pensavano di conoscere. E così ieri, tra le lacrime e il dispiacere di società e giocatori, non se l’è sentita di continuare e ha rassegnato le dimissioni: la goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata l’eliminazione del River dalla Copa Sudamericana per opera dei messicani del Chivas.

Sommando i nove miseri punti in 13 giornate che è stato capace di racimolare, si vede come al Monumental sia effettivamente buio pesto. Eppure i suoi ragazzi lo volevano ancora con sé: Abreu e Tiuzzo sono stati i due che hanno tentato in tutti i modi di farlo ritornare sui propri passi, ma anche il presidente José Maria Aguilar non aveva intenzione di esonerarlo e in qualche modo credeva in lui. Tanto che ora non si sa chi mettere in panchina: “Non abbiamo pensato all’eventuale successore perchè eravamo convinti che avrebbe proseguito. Lunedì nomineremo un allenatore pro tempore perché è la soluzione più pratica” ha dichiarato Rodolfo Cuina, dirigente del club.

Si fa il nome di Gallego, ma non c’è niente di sicuro. Fatto sta che il Cholo, con la giusta dose di romanticismo, ringrazia e se ne va; la decisione dopo una riunione tra lui, il presidente, l’allenatore in seconda Nelson Vivas e il segretario del team Mario Israel. Poi l’ultimo allenamento, quindi l’annuncio prima ai giocatori e infine alla stampa. Il giro sulle montagne russe è finito: al prossimo incarico Diego Pablo!

I Video di Calcioblog