De Laurentiis: “Ronaldo a fine carriera, Sarri monotematico”

delaurentiis ronaldo sarri

Aurelio De Laurentiis contro tutti: il presidente del Napoli, contestato in maniera durissima dalla piazza, continua a sentenziare dal ritiro azzurro e tra i suoi bersagli preferiti c’è sempre la Juventus. A suo dire, con l’acquisto di Cristiano Ronaldo, i bianconeri hanno fatto sostanzialmente un azzardo, sia dal punto di vista sportivo sia da quello finanziario: il portoghese è considerato “vecchio” dal presidente dei partenopei oltre ad essere molto costoso.

“Spendere così tanti soldi per comprare un solo calciatore a fine carriera è molto pericoloso. Ricordiamoci che Ronaldo ha una certa età e in termini di equilibrio per i conti di un club il suo ingaggio è una mossa azzardata – dichiara ai microfoni della trasmissione "La verità" - Mi chiedo se prevarranno i successi sportivi o quelli commerciali. L'ingaggio di Ronaldo è fuori da ogni standard dell'attuale monte ingaggi bianconero. Se tu inizi a pagare degli stipendi così assurdi e fuori dal normale prima o poi questo ti si ritorce contro”.

Mentre De Laurentiis parla degli acquisti della Juventus, però, i tifosi del Napoli si chiedono chi comprerà lui con i soldi incassati dalle cessioni: in questi anni, il club campano ha detto addio a molti big e a detta dei supporters i soldi non sarebbero stati reinvestiti adeguatamente. In attesa delle bombe di mercato, però, il produttore cinematografico vira sull’addio a Maurizio Sarri.

“Io sono felice perché Ancelotti promuove tutto e tutti. Sarri? Se hai giocatori con 60 milioni di clausola e non li fai giocare danneggi te stesso e la squadra - continua - , non usi il potenziale e finisci fuori dalle coppe perché nessuno regge due competizioni con dodici/tredici giocatori titolari. Ho capito che era finita con Sarri quando mi disse: 'Non so se con questi giocatori posso fare meglio'. Sarri era entrato nella fase in cui l'allenatore pensa a se stesso, gli ho chiesto cosa volesse fare quest'anno fino all'ultima partita, ma non ho avuto risposta. Ho notato una certa ineducazione in questo silenzio, ma non mi sono offeso. La sua genialità è monotematica, l'ho visto giocare in un solo modo. Vediamo cosa farà in Inghilterra”.

De Laurentiis: "Ritorno Higuain impossibile"

Infine, il punto sul mercato che fin qui è stato deficitario secondo i tifosi: è andato via Jorginho per una cifra importante, sono arrivati dei giovani molto promettenti, ma che non fanno fare il salto di qualità in chiave scudetto. È chiaro che De Laurentiis si attenda l’avanzamento di step dall’allenatore, ma potrebbe non bastare.

"È vero, Darmian si avvicina al Napoli, ma serve l'ok di Mourinho al trasferimento - ha ammesso a Radio Kiss Kiss - . Rog? È arrivata un'offerta importante che può essere migliorata. Per me il ragazzo è blindato, ma nel calcio non si sa mai. Un discorso per il ritorno di Higuain? Non c'è mai stato, perché lo stesso Gonzalo non avrebbe mai accettato".

  • shares
  • Mail