Polonia-Italia 0-1: highlights e video gol | Nations League

Ora gli azzurri possono giocarsi il primo posto nel girone di Nations League

Polonia-Italia 0-1 (Biraghi) - Con un gol nel recupero gli azzurri di Roberto Mancini conquistano la prima e importantissima vittoria in Nations League. Proprio quando la gara sembrava ormai destinata allo 0-0, una zampata di Biraghi da pochi passi su assist di testa del subentrato Lasagna ha consentito all’Italia di evitare lo spauracchio retrocessione. Ora, la nazionale italiana potrà giocarsi addirittura il primo posto nel girone contro il Portogallo nel prossimo match in programma il 17 novembre a Milano.

Partita stradominata da parte degli azzurri, che però hanno concesso agli avversari almeno tre ripartenze pericolosissime. Nel primo tempo Jorginho e Insigne si vedono negare la gioia del gol, mentre nella ripresa è l’estremo difensore juventino Szczesny ad opporsi anche ad alcuni suoi compagni di club. Alla fine, però, la fortuna restituisce all’Italia quel che aveva fin qui tolto e grazia a Biraghi arrivano tre punti che sembravano ormai un miraggio.

Polonia-Italia 0-1 | Tabellino

Polonia (4-3-1-2): Szczesny; Bereszynski, Glik, Bednarek, Reca (43' st Jedrzejczyk); Szymanski (1' st Grosicki), Goralski, Linetty (1' st Blaszczykowski); Zielinski; Milik, Lewandowski. A disp.: Fabianski, Dragowski, Pietrzak, Olkowski, Frankowski, Kaminski, Kurzawa, Kadzior, Piatek. All.: Brzeczek

Italia (4-3-3): Donnarumma; Florenzi (39' st Piccini), Bonucci, Chiellini, Biraghi; Verratti, Jorginho, Barella; Chiesa, Bernardeschi (36' st Lasagna), Insigne. A disp.: Sirigu, Perin, Criscito, Acerbi, Gagliardini, Pellegrini, Bonaventura, Giovinco, Berardi, Immobile. All.: Mancini

Arbitro: Skomina (Slovenia)

Marcatori: 45'+2' st Biraghi (I)

Ammoniti: Jorginho (I)

Polonia-Italia 0-1 | Mancini

"Abbiamo dominato e meritavamo di segnare molto prima - ha dichiarato il ct azzurro a Rai Sport - . Lo 0-0 sarebbe stato ingiusto. I ragazzi stanno facendo il massimo. Ora possiamo migliorare ancora molto, ma serve tempo perché nel calcio non c'è nessun mago. Perché Lasagna e non Immobile? Kevin è molto forte di testa e dovevo mettere centimetri in campo per essere più pericolosi. E poi era utile anche in fase difensiva sui falli laterali. I cambi sono arrivati tardi? I ragazzi stavano giocando tutti benissimo, poi ci serviva un po' di freschezza. Inizia una nuova storia? È già iniziata qualche mese fa, ma nel calcio ci vuole tempo per costruire".

Polonia-Italia 0-1 | Video highlights e gol

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail