Campionato Argentino, Diciassettesima Giornata Apertura: Boca vicino al trionfo, ma Tigre e San Lorenzo non mollano


A due giornate dal termine del Torneo di Apertura, il Boca Juniors è sempre più vicino a laurearsi per la ventireeesima volta campione d'Argentina. Ancora una volta l'uomo decisivo per il successo degli Xeneizes è l'ex Barcellona e Villareal, Juan Román Riquelme, che stende il Racing Club con una doppietta, la prima rete su calcio di rigore, la seconda con un gran destro al volo. Contestatissimo però, da parte degli ospiti, il penalty assegnato ai padroni di casa dal direttore di gara Lunati. Alle spalle dei giallobù resistono Tigre e San Lorenzo. La compagine di Vitória, vittoriosa in rimonta su un River Plate protagonista della peggiore stagione della sua storia, rischia di perdere il suo secondo campionato sul filo di lana dopo l'Apertura dello scorso anno.

La squadra di Almagro, per larghi tratti dominatrice di questo torneo, sembra aver ritrovato il ritmo giusto, passando a valanga sul terreno dell'Huracán, dopo un mese di profonda crisi che però gli sarà probabilmente fatale per la conquista del titolo. Il titolo di capocannoniere è al sicuro nelle mani del bomber del Lanús, José Sand, a segno per ben quattordici volte in queste prime diciassette giornate. Episodio curioso in Gimnasia-Colón: la rete decisiva per la compagine di La Plata l'ha messa a segno il giovane Denis Stracqualursi, ex ultras della squadra avversaria (finito anche in carcere per i suoi trascorsi violenti), come dimostrato inequivocabilmente dal tatuaggio inquadrato dalle telecamere durante la sua esultanza.

Risultati

Independiente - Banfield 0-1
Gimnasia La Plata - Colón Santa Fe 1-0
Lanús - Arsenal Sarandí 2-1
Gimnasia Jujuy - San Martín Tucumán 1-0
Huracán - San Lorenzo 1-4
Argentinos Juniors - Rosario Central 0-0
Tigre - River Plate 3-1
Newell's Old Boys - Vélez Sársfield 1-0
Boca Juniors - Racing Club 2-1
Godoy Cruz - Estudiantes La Plata (rinviata)

Classifica


  • shares
  • Mail